Asilo nido dell’Associazione nuova vita, l’inaugurazione a Sant’Anna

Asilo nido Coccinella Terni ancora chiuso per la derattizzazione

L’associazione Nuova Vita Onlus allarga il suo impegno nella cura dei bambini e inaugura il nuovo asilo nido presso la scuola per l’infanzia “Sant’Anna” a Sangemini.   “La scuola, come ogni istituzione cattolica – spiegano dall’associazione -, si pone al servizio di quei genitori che intendono dare ai propri figli, non solo un’adeguata istruzione, ma anche una formazione educativa secondo i principi cristiani, sensibilizzandoli al senso di comunione e fraternità, amore verso il prossimo, offrendo inoltre l’opportunità di una crescita religiosa, integrata con la crescita culturale, facendo conoscere la storia, le tradizioni e i monumenti più significativi, affinché i bambini non perdano il senso di appartenenza al proprio paese”.

Per la realizzazione del nido è stato necessario intervenire su un’ala del fabbricato parrocchiale adibito già da oltre 100 anni a scuola dell’Infanzia, sulla scorta di una forte richiesta da parte dei cittadini di San Gemini e dei paesi limitrofi. Le difficoltà non sono state poche, ma grazie alla sensibilità, all’impegno e alla lungimiranza di alcune figure interessate è stato possibile reperire parte dei fondi necessari per attuare i lavori, e con il contributo dellaFondazione Carit di Terni, della Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto e di Massimo e Leda Violati.

Al nuovo nido d’infanzia i bambini troveranno un ambiente sano e piacevole capace di proporre curiosità ed interesse nel rispetto dell’autonomia e della individualità di ognuno di loro.La scuola materna esistente ha due sezioni con circa 50 bambini iscritti, di età compresa tra i 3 e i 5 anni, il nuovo nido d’infanzia può ospitare 11 bambini di età compresa tra 0 e 36 mesi. Il personale selezionato esclusivamente tra figure professionali altamente qualificate e con un ottima esperienza lavorativa pregressa è laico. L’ente gestore riserva 2 posti gratuiti per l’accoglienza di bambini con disagio sociale.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*