Ponte San Giovanni, Messa del Cardinale Bassetti per i lavoratori della città

Cardinale Bassetti, ingresso in cattedrale 3Parole di conforto per chi soffre e di speranza per chi è in difficoltà, nell’omelia rivolta dal Cardinale Gualtiero Bassetti ai fedeli raccolti in preghiera durante l’ormai tradizionale celebrazione eucaristica che conclude, ogni anno, la benedizione pasquale di abitazioni, aziende, attività commerciali e artigianali di Ponte San Giovanni. Alle 7.00 in punto, con una chiesa gremita, è iniziata la concelebrazione: il Vescovo era attorniato dai parroci di Ponte San Giovanni e delle frazioni del territorio. In prima fila l’arma dei carabinieri della caserma di Ponte San Giovanni con in testa il comandante, il luogotenente Luciano Martinelli con cui il Cardinale Bassetti, al termine della messa, si è brevemente intrattenuto. La caserma di Ponte San Giovanni, proprio in questi giorni, ha ricevuto dei provvidenziali rinforzi grazie all’impegno e alle sollecitazioni del sottosegretario Bocci, delle istituzioni regionali, provinciali e comunali, della Pro Ponte e di altre associazioni che operano nella zona di pertinenza della caserma di Ponte San Giovanni: un territorio di oltre 40.000 abitanti. Durante la celebrazione è stato ricordato Monsignor Annibale Valigi, scomparso proprio il 4 aprile di 5 anni fa, parroco di Ponte San Giovanni per oltre 50 anni cui è già stata intitolata una piazza proprio lungo via Manzoni, la strada principale del paese. Il coro della parrocchia ha sottolineato i momenti più significativi della celebrazione eucaristica al termine della quale il parroco, don Gianluca, ha ringraziato il Cardinale Bassetti e tutti i numerosi presenti a sottolineare l’interesse per questa celebrazione e l’apprezzamento per la vicinanza e l’operato del Vescovo di Perugia nei confronti di Ponte San Giovanni.

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*