Gli anziani alla guida dei ragazzi nel “Bosco del Sapere Antico”

Si è tenuto mercoledì 27 aprile, presso il Molino della Catasta di Ponte Felcino a Perugia, l’evento conclusivo del progetto “Il Bosco del Sapere Antico”, ideato dalla Cooperativa Nuova Dimensione attraverso il lavoro di Giuseppe De Anseris e Michela Olmetti, coordinato da Elisa Calzuola e finanziato dalla Legge Regionale 14/2012, nell’ambito delle politiche per l’invecchiamento attivo. Per sei mesi, con cadenza di due volte alla settimana, alcuni anziani appartenenti al coordinamento dei centri socio culturali del Comune di Perugia e all’associazione “Volontari e amici del Bosco Didattico”, si sono ritrovati con i ragazzi della scuola media di Ponte Felcino per vivere la natura e condividerne alcune tecniche di cura. Un percorso diviso in tre aree tematiche: la pesca sul fiume, il bosco didattico e le risorse del bosco. La giornata conclusiva è stata caratterizzata dalla breve visita al Bosco Didattico e al Molino della Catasta, dalla presentazione del video dei Laboratori Intergenerazionali e dalla consegna degli attestati ai ragazzi partecipanti. “Questo progetto è un esempio concreto – ci ha tenuto a precisare la Presidente di Nuova Dimensione, Paola Sensi, intervenuta a Ponte Felcino – di comunità attiva, che lavora in sinergia con le istituzioni, con la scuola, le associazioni e i cittadini. La persona anziana non è valorizzata come dovrebbe nella nostra società attuale: tutto ruota intorno alla figura del giovane, che se non è magro, non è bello. Nella cultura classica, il vecchio era la persona saggia, l’uomo di esperienza, il punto di riferimento per la famiglia e per la società. Il Bosco del Sapere Antico ha voluto rivalutare l’importanza dell’anziano, mettendolo a confronto e a supporto delle nuove generazioni. Il tramite è stata la natura, che è la madre di tutte le cose”. Oltre a Paola Sensi hanno fatto registrare la loro presenza anche Silvia Paulikova, tutor degli “Amici e Volontari del Bosco Didattico” e Loreno Mercanti, Presidente del Coordinamento Centri Socio Culturali; associazioni che hanno collaborato alla realizzazione del progetto, insieme all’Istituto Comprensivo Perugia 14 e al servizio del Comune di Perugia Get “Un Fiume in Piena” di Ponte Felcino, gestito dal Consorzio Auriga.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*