Zaffini (FdI): la regione attui la legge contro la ludopatia

Assisi, Zaffini: "Lunghi vuole per sé tutti gli scrutatori"

Il Capogruppo di FdI-An in Consiglio regionale Franco Zaffini accoglie con soddisfazione l’impegno dal Ministero della Salute nel contrasto della ludopatia, che potremmo definire un vero allarme socio-sanitario considerati i tre milioni di italiani a rischio e la grande quantità di denaro che il gioco patologico continua a drenare alle famiglie e al sistema sanitario pubblico. Mentre a livello nazionale si fanno progressi, in Umbria la Giunta Marini è ferma da mesi. E’ necessario che tutte le disposizioni presenti nel testo di legge approvato in Umbria (proposta che vede come primo firmatario lo stesso Zaffini), siano attuate con sollecitidine prima fra tutte l’introduzione obbligatoria della tessera sanitaria nelle slot machine. Continueremo a vigilare sull’attuazione della legge convinti dell’importanza del provvedimento per il contrasto ed il controllo di un fenomeno che in Umbria è davvero preoccupante. Le motivazioni che stanno alla base della legge sono sempre più valide: il problema della ludopoatia non rappresenta solo una piaga sanitaria, ma è caratterizzanto anche da un grave fenomeno di evasione fiscale, come è noto, solo nel 2014 sono stati accertati 27 milioni di Euro di evasione da parte dei concessionari delle slot machine.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*