Vicenda Gesenu, Solinas (PD): “Questione grave da affrontare con massima attenzione”

Onaosi, Solinas, no a trasferimento della sede
Attilio Solinas

Vicenda Gesenu, Solinas (PD): “Questione grave da affrontare con massima attenzione”

La questione giudiziaria che coinvolge Gesenu è grave e degna della massima attenzione da parte del PD umbro e delle istituzioni regionali. È necessario fare totale chiarezza sulla vicenda, così da consentire alla Procura della Repubblica e alla Prefettura di portare a termine le opportune indagini e adottare i necessari provvedimenti, accertando le eventuali responsabilità individuali.

Il PD ha garantito e garantirà la massima collaborazione e pretenderà la massima trasparenza, nel rispetto della legalità. La questione è molto più complessa ed è all’ordine del giorno: sarà oggetto di riflessione nel Partito già nelle prossime settimane.

Il tema della legalità non è stato mai sottovalutato dal Consiglio regionale, tanto che, ormai alcune settimane fa, era stata (ri)proposta l’istituzione di una Commissione consiliare per il contrasto alla mafia e alla criminalità presso l’Assemblea legislativa dell’Umbria, commissione che avrebbe potuto già essere operativa e prendere opportuni provvedimenti nella vicenda dei rifiuti e la cui costituzione dovrà essere prontamente rilanciata nei prossimi giorni.

Fermarsi ad ovvie constatazioni su questi temi, facendone argomentazione per una battaglia politica tutta interna, appare strumentale. Non è neppure immaginabile che, a causa di azzardati investimenti del socio privato, venga offuscata l’immagine di una società che per decenni ha gestito e svolto il servizio di gestione dei rifiuti in modo valido sul nostro territorio, grazie anche al lavoro e alla professionalità di centinaia di dipendenti che ogni giorno si impegnano per rendere più pulite le nostre città.

Così come non è pensabile che le politiche industriali ed ambientali in materia di rifiuti della Città di Perugia e di altri 22 Comuni possano essere delegate a soggetti che non rispondono direttamente ai cittadini.

Il silenzio su questi punti del Sindaco di Perugia lascia molto perplessi, tanto più se si considera che è l’azionista pubblico di riferimento (il Comune di Perugia detiene il 45 % delle azioni): che organizzazione si intende dare al servizio pubblico di gestione dei rifiuti e quale politica industriale e ambientale si intende condurre in materia di servizio pubblico di igiene ambientale e per la chiusura del ciclo dei rifiuti nei prossimi anni? Il tema politico riguarda anche la Regione e credo sia opportuno che l’ amministrazione pubblica, ad ogni livello, debba continuare a farsi carico di un servizio essenziale come questo, assumendosi le responsabilità che le competono, ripensando a fondo la partnership industriale, pretendendo dal socio privato rigore, affidabilità, investimenti e capacità manageriale per abbattere i costi e con essi le tariffe.

In politica le strumentalizzazioni di parte non servono a nessuno; ci aspettiamo contributi costruttivi e proficui per rafforzare la linea politica del PD, a sostegno delle Istituzioni regionali, in questo ed in altri ambiti di interesse prioritario per i cittadini.

Vicenda Gesenu, Solinas

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*