Vallorizzazione dei Cammini di Pellegrinaggio in Umbria, ci vuole una legge

Vallorizzazione dei Cammini di Pellegrinaggio in Umbria, ci vuole una legge
Pellegrinaggi

Claudio Ricci (portavoce centro destra e liste civiche) con i Consiglieri Regionali di opposizione Valerio Mancini, Emanuele Fiorini, Raffaele Nevi, Marco Squarta e Sergio De Vincenzi, comunicano di avere, in questi giorni, presentato un progetto di legge inerente la valorizzazione dei cammini di pellegrinaggio in Umbria, con valenza culturale paesaggistica e storico religiosa, anche in relazione al prossimo Giubileo della Misericordi 2015/2016.

L’articolato normativo, prendendo atto del notevole sviluppo, negli ultimi anni, di iniziative legate ai cammini in Umbria, fa emergere la necessità che, attraverso una apposita commissione istituita presso i settori cultura turismo ambiente, si arrivi ad una catalogazione e certificazione dei cammini legati all’identità culturale e religiosa con la definizione di una carta tematica regionale.

Sono inoltre previste azioni di manutenzione dei cammini (problema che spesso emerge dopo la realizzazione delle opere), valorizzazione e promozione (attraverso sistemi cartacei e social multimediali), cura della segnaletica e dei servizi soprattutto con la finalità, attraverso specifiche norme urbanistiche, di sviluppare, lungo il percorso, luoghi di sosta per l’ospitalità a basso costo, sul modello dei grandi cammini europei.

Claudio Ricci ha ricordato, in sintesi, che la valorizzazione dei cammini di pellegrinaggio a piedi è uno strumento antico di crescita valoriale delle persone ma anche del turismo delle esperienze, “fabbrica di ricordi utili”, con l’opportunità di  conosce il “patrimonio di cultura e persone” dell’Umbria attivando forme incisive di promozione dell’intera regione a livello internazionale (i pellegrini comunicano molto, con il passa parola, la loro esperienza svolgendo una importante azione di promozione dell’immagine e del turismo regionale).

Vallorizzazione dei Cammini di Pellegrinaggio

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*