Urgente ambientalizzazione Thyssen, Liberati: “Rapporto Legambiente preoccupa”

Urgente ambientalizzazione Thyssen, Liberati: "Rapporto Legambiente preoccupa"

Urgente ambientalizzazione Thyssen, Liberati: “Rapporto Legambiente preoccupa”

Se nel proprio rapporto odierno, ‘Legambiente’ assumesse quali parametri significativi non soltanto il PM 10 e l’NO2, ma anche i metalli pesanti nell’aria, nei suoli e nelle acque,Terni si distinguerebbe come l’ultima realtà del Paese, almeno quanto a contaminazione da cromo e nichel, a voler tacere del PCB. Persino oltre Taranto. La situazione è ben più grave rispetto a quanto registra la citata associazione.

Quella della valle ternano-narnese resta infatti una situazione estrema, come purtroppo dimostrano impietose immagini (https://www.flickr.com/photos/acsonline/22307638569/in/dateposted-public/) scattate anche ieri, in pieno giorno, di domenica, alle ore 13.15, dal famigerato viadotto di Toano. Sembra di tornare indietro nel tempo, eppure non viviamo negli anni ’50: esistono regole cui tutti soggiacciono, multinazionali incluse.

Lo ‘spolvero’ delle acciaierie prosegue però da mesi, notte e giorno, diffondendosi sull’intera Conca, sovrastata in permanenza da una cappa di inquinanti stazionante a quote collinari, cappa amplificata dalle prime inversioni termiche dell’autunno; altrettanto tenacemente i sottoscritti segnalano tali fenomeni ad ARPA e altre autorità, nell’attesa di urgenti misure da parte della stessa Thyssen, in difesa di lavoratori e residenti.

Il fenomeno delle emissioni non captate ha superato da tempo il livello di guardia: la medesima ARPA ha rilevato anche questa estate elevatissimi tassi di metalli pesanti a terra e in atmosfera, nella stazione di Prisciano, così come in centro città. Il confronto tra Terni e il resto dell’Umbria è implacabile: i tenori di cromo nei suoli di Terni sono mediamente 1.000 volte superiori a quelli di Perugia e Gubbio! Quali ricadute sugli alimenti e sulla salute delle persone?

Cromo Unità di misura: µg/m2*d

Stazioni

Gen

Feb

Mar

Apr

Mag

Giu

Lug

Ago

media dei valori da gennaio

Gubbio – Ghigiano

2,5

*

2,5

2,1

*

*

2,2

1,6

2,2

Terni – Prisciano

1.624,6

*

836,2

1.566,9

1.942,0

1.327,3

2.656,4

839,0

1.550,0

L’Assemblea Legislativa dell’Umbria si occupi con urgenza del caso Thyssen, così come stabilito da tutti i gruppi politici durante il Consiglio regionale del 15 ottobre scorsoa seguito di una puntuale mozione da noi redatta.

Il M5S crede che soltanto adottando politiche di decisa sostenibilità ambientale da Terni potranno essere generati centinaia di nuovi posti di lavoro di qualità, così scongiurando esiti infausti per le sorti della stessa azienda.

La Regione ponga la questione sul tavolo del Governo per ottenere quelle provvidenze necessarie ad avviare l’ambientalizzazione delle produzioni e riqualificare impianti oggi più che logori, come dimostrano tutti i dati finalmente emersi. Numeri validati scientificamente. Incontrovertibili

Andrea Liberati – Thomas De Luca – M5S Umbria

 ambientalizzazione Thyssen

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*