Un popolo in cammino per il Reddito di Cittadinanza [GUARDA VIDEO FOTO SERVIZIO]

Il popolo 5stelle si è messo in marcia in nome del reddito di cittadinanza. Gli attivisti e i portavoce del Movimento, provenienti in auto, bus e treno da tutta Italia, guidati da Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio sono partiti puntuali alle ore 12 dai Giardini del Frontone di Perugia per dirigersi verso Assisi, il cui arrivo è previsto intorno alle ore 18.

Spingere una misura di sostegno per le persone che non hanno un lavoro o un sufficiente reddito per vivere. “Oggi è un ritorno alle origini”, dice uno dei componenti del direttorio M5s, come Roberto Fico, arrivato anche lui a Perugia per prendere parte alla marcia con Grillo e Casaleggio.

“Se non passa il reddito di cittadinanza saranno tutti responsabili non verso il M5S ma verso milioni di cittadini”. Lo ha detto Beppe Grillo arrivando ai giardini del Frontone di Perugia per dare inizio alla marcia
verso Assisi per sostenere il reddito di cittadinanza.

“Il reddito di cittadinanza è una misura che deve essere approvata: io ci credo perché c’è in tutto il mondo”. Così il leader M5S, Gianroberto Casaleggio, alla partenza della Marcia. “La consulta dice di restituire
soldi indebitamente sottratti ai pensionati: è un furto ma non basta per non fare il reddito di cittadinanza”.


Il deputato umbro Filippo Gallinella subito dopo la partenza del corteo afferma: “Il M5S dà voce a migliaia di persone, molte delle quali sono disoccupate, precarizzate, in forte difficoltà per la crisi economica. Crisi che l’esecutivo di Renzi non riesce efficacemente a contrastare. Servono nuove misure. Misure straordinarie. Occorre attivare in tempi rapidi il reddito di cittadinanza. E’ quanto chiedono i tanti cittadini oggi in marcia. Questo corteo sfiducia di fatto il governo, la sua politica sociale ed economica”.

“So che sui giornali andrà il massimo un trafiletto a fondo pagina su questa Marcia ma a noi basta anche quello”. Così Beppe Grillo al via della Marcia per il reddito di cittadinanza rivolgendosi ai giornalisti e tv che lo assediano. “Noi non abbiamo bisogno di una grande esposizione – ha aggiunto – ma se pensate di appartenere ad un assetto che invece dei giornalisti è quello dei cittadini italiani e delle loro famiglie dovreste partecipare anche voi come giornalisti e come cittadini”.

“Questa è una marcia per i diritti e per la dignità dei cittadini e non del Movimento 5 Stelle”. Così Beppe Grillo alla Marcia Perugia-Assisi per il reddito di cittadinanza che, dice, “è necessario perché non possiamo fare finta che non ci sia un sistema economico agonizzante”.

I Numeri: Sarebbero circa 50 mila i partecipanti alla marcia Perugia-Assisi. E’ la stima che fanno gli organizzatori del Movimento 5 Stelle in base anche agli arrivi di pullman e auto private. “Questo è uno degli eventi di maggiore successo del Movimento 5 Stelle”, sottolinea lo staff del gruppo parlamentare, evidenziando come l’iniziativa sia stata “fortemente voluta da Gianrobetro Casaleggio. Grazie alla sua caparbietà – aggiungono – tutto questo è stato possibile”.

Beppe Grillo si improvvisa ”maratoneta” durante la Marcia per il reddito di cittadinanza da Perugia ad Assisi. Il leader M5S ha accelerato il passo con le mosse dei maratoneti proprio mentre il percorso della Perugia-Assisi incrocia la E45, all’altezza di Collestrada, provocando anche rallentamenti degli automobilisti che curiosavano dalle loro auto sul passaggio del corteo e del loro leader. A questo punto il corteo ha già percorso circa 8 chilometri dei 19 totali: Beppe Grillo dopo lo sprint finale sale però sul camper che lo attende per riposarsi e fare in auto una tratta dei chilometri che restano del percorso.

 

[vfb id=3]

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*