Tribunale Terni, soppressione sezione fallimentare, danneggerebbe territorio

Privando il territorio di un’importante competenza giudiziaria

Tribunale Terni, soppressione sezione fallimentare, danneggerebbe territorio

TERNI – Il deputato umbro di Forza Italia, Pietro Laffranco, ha presentato una interrogazione al ministro della Giustizia Andrea Orlando per sapere quali iniziative intenda adottare, di concerto con la Regione Umbria e gli enti locali, al fine di scongiurare la soppressione della sezione fallimentare del Tribunale di Terni. “La commissione nominata dal Governo per la predisposizione dei decreti di attuazione della legge 155 del 2017 “Delega al governo per la riforma delle discipline della crisi di impresa e dell’insolvenza” sembra orientata infatti a concentrare le ‘procedure fallimentari’ nei soli tribunali maggiori.

Ciò comporterebbe – spiega il deputato azzurro –  la soppressione della sezione fallimentare del Tribunale di Terni privando il territorio di un’importante competenza giudiziaria che, proprio per la sua rilevanza strategica e funzionale, dovrebbe restare il più possibile vicina alle imprese, specialmente in una fase così delicata per il rilancio dell’economia.

L’ipotesi di questa soppressione – conclude Laffranco – graverebbe ulteriormente su un’area già fortemente provata dalla crisi e confermerebbe la tendenza, assai negativa, di concentrare le sedi e le strutture importanti esclusivamente nelle aree centrali della regione Umbria”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*