Tommaso Bori (Pd) attacca “affissioni abusive Casapound e Forza Nuova”

Tommaso Bori (Pd) attacca "affissioni abusive Casapound e Forza Nuova
Manifesti casapound e forza nuova

Tommaso Bori (Pd) attacca “affissioni abusive Casapound e Forza Nuova

da Tommaso Bori (PD Perugia)
I movimenti politico di estrema destra, CasaPound e Forza Nuova, continuano ad imbrattare periodicamente la nostra città con manifesti affissi in maniera abusiva. In particolare vengono incollati sia al di fuori dagli spazi consentiti: muri di palazzi pubblici e privati, pensiline dei mezzi pubblici, cabine telefoniche, cassonetti immondizia etc. sia sugli spazi commerciali del Comune di Perugia.  Ultimo di una lunga serie il manifesto (allegato in foto) apparso nella scorsa settimana lungo le mura dei palazzi tra via Fonti Coperte e via della Pescara, all’altezza dell’impianto semaforico.

Bori, nell’interrogazione, dice che: “Questo costituisca non solo un danno alla città di Perugia, non solo andando a sporcare gli spazi pubblici e comuni oltre che degradare la città abbassando il decoro urbano del nostro territorio, ma anche un danno economico e produttivo per il Comune di Perugia ed i suoi abitanti. Infatti sono tutti i cittadini a dover pagare la ripulitura delle affissioni abusive di Forza Nuova ed i lavoratori del Comune vengono impiegati per riparare i danni arrecati ai luoghi pubblici, invece che poter lavorare per la comunità”.

SI INTERROGA IL SINDACO E LA GIUNTA SU:

–       Quali azioni di prevenzione e repressione del fenomeno sono state adottate.
–       Come ed in che numero sono state sanzionate e che tipo di contravvenzione è stata contestata per le esorbitanti affissioni abusive presenti nel territorio comunale.

affissioni abusive

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*