Tiziana Ciprini M5S, l’insostenibile piglio dittatoriale della signora Presidente Boldrini

Referendum, M5s Corciano, sindaco e assessori andranno a votare?

“Accade solo in Italia che ad un parlamentare venga impedito di partecipare ai lavori di commissione e di aula quando ci sono in votazione i provvedimenti di sua stretta competenza”- scrive in una nota la deputata umbra 5 stelle Tiziana Ciprini. “Avevo fatto richiesta alla Boldrini di spostare la decorrenza della mia espulsione dall’Aula (per aver gridato “onestà”, nda) dopo l’approvazione alla Camera dei due disegni di legge sul rimborso delle pensioni e sulla riforma della PA, che impegnano in primis la Commissione Lavoro Pubblico e Privato di cui faccio parte.

Ma non c’è stato nulla da fare. La Boldrini ha rigettato l’istanza e mi è stato quindi impedito di argomentare e difendere gli emendamenti che avevo presentato. Un’ottima mossa per liberarsi dell’opposizione scomoda”- osserva la pentastellata. “Nel frattempo la Signora Presidente Boldrini, come ama farsi chiamare, ha inciuciato con Renzi per lottizzare le più alte poltrone e cariche della Camera. Il Parlamento è infatti solo “cosa loro”- chiosa la deputata.

[embeddoc url=”http://www.umbriajournal.com/wp-content/uploads/2015/06/Re-Boldrini-Ciprini-1.pdf” download=”all” viewer=”google”]

1 Commento su Tiziana Ciprini M5S, l’insostenibile piglio dittatoriale della signora Presidente Boldrini

  1. Non vedo quale sia la notizia, la Sig.ra Boldrini è il più autorevole rapprentante delle dittature delle minoranze, il 90% dei suoi impegni riguarda la promozione di Sel, il rimanente, di norma, sono solo amenità o inutili passerelle per mostrare un lato umanitario che ha solo di facciata.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*