Testo unico urbanistica, approvate a maggioranza le modifiche

Voto contrario del Movimento 5 Stelle e l'astensione della Lega nord

Testo unico urbanistica, approvate a maggioranza le modifiche

Testo unico urbanistica, approvate a maggioranza le modifiche. La Seconda commissione consiliare, presieduta da Eros Brega, si è riunita questa mattina a Palazzo Cesaroni per approvare le modifiche al Testo unico dell’urbanistica. L’articolato, votato in larga parte nelle precedenti sedute, è stato dunque completato con le ultime modifiche su cui la Commissione doveva ancora esprimersi. Il provvedimento è stato votato a maggioranza (Pd, Ser e Rp), riportando il voto contrario del Movimento 5 Stelle e l’astensione della Lega nord.

Al termine dei lavori, il presidente Brega, che sarà anche relatore di maggioranza dell’atto in Aula, ha rimarcato che si tratta “di un atto importante che restituisce la piena operatività ad un testo unico di grande rilevanza per la vita dei cittadini umbri e per l’attività delle aziende e delle imprese che operano nel nostro territorio. Ringrazio i commissari, di maggioranza e di opposizione, che hanno mostrato grande senso di responsabilità lavorando al miglioramento di un testo unico che accoglie gran parte delle osservazioni mosse dal Governo nazionale. Restituiamo ai cittadini umbri una nuova legge, che tiene conto delle istanze della regione, sulla scia del rispetto di leggi e regole che caratterizza il Governo regionale così come quello nazionale”. Prima del voto sull’intero atto, la Commissione ha vagliato alcune proposte di emendamento.

Approvate quelle della Giunta regionale sulle autorizzazioni di attingimento per i pozzi e sulla norma transitoria che prevede una deroga all’applicazione delle leggi vigenti per i Comuni (sotto i 10mila abitanti) che hanno già avviato, ma non concluso, l’iter per il nuovo Piano regolatore. Su quest’ultimo emendamento, al termine di un lungo confronto tra i commissari e con la Giunta, si è registrato il voto contrario del M5S mentre Eros Brega ha ribadito la propria contrarietà non partecipando al voto.

Respinta con 4 astenuti (Brega e Smacchi (Pd), Liberati (M5S), Fiorini (Lega) e 4 favorevoli (Leonelli, Chiacchieroni (Pd), Rometti (Ser) e Ricci (Rp) la proposta di Gianfranco Chiacchieroni (Pd) sulle aree boscate. Approvato infine all’unanimità l’emendamento Smacchi (Pd), Liberati (M5S) e Ricci (RP) sulle risorse per manutenzione straordinaria e ampliamento dei sentieri. Saranno relatori di minoranza in Aula, con due diversi documenti, i consiglieri Andrea Liberati (M5S) e Emanuele Fiorini (Lega nord).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*