Terrorismo e Giubileo, on Gallinella: “Perugia inclusa tra i centri di rinforzo sicurezza”

Perugia è stata indicata tra i centri destinati sin da questo mese ad un rinforzo dei presidi di sicurezza

Inceneritore in Umbria, Onorevole Gallinella: "La Regione lavori"
Filippo Gallinella

Terrorismo e Giubileo, on Gallinella: “Perugia inclusa tra i centri di rinforzo sicurezza”

“Perugia è stata indicata tra i centri destinati sin da questo mese ad un rinforzo dei presidi di sicurezza. Moltiplicare i controlli ed investire sulla sicurezza interna è non più solo una priorità ma ormai, purtroppo, una necessità”. Così il deputato 5stelle Filippo Gallinella commenta l’intervento del ministro dell’Interno, Angelino Alfano, ieri (lunedì 16 novembre) nell’informativa alla Camera dopo gli attentati di Parigi.


Formazione per comunicatori e giornalisti - realizzazione siti internet
Scrivi a direttore@marcellomigliosi.it

“Il titolare del Viminale – dichiara Gallinella – nel riferire sui terribili attacchi di Parigi, condotti da un commando specificatamente addestrato e pronto a morire, ha fatto riferimento anche alle misure di sicurezza in vista dell’anno giubilare ormai alle porte citando tra i centri di massima attenzione oltre Roma le città di Perugia, Loreto, Padova e San Giovanni Rotondo. Potenziare l’intelligence, anche attraverso la formazione di corpi d’elite, ripristinare i fondi che il governo ha tagliato alle forze dell’ordine e controllare il flusso dei migranti sono le prime misure da adottare” sottolinea l’onorevole del M5S.

Il portavoce penta stellato ricorda i dati del Global Terrorism Index, secondo cui negli ultimi 45 anni l’80% delle organizzazioni terroristiche è stato neutralizzato grazie al miglioramento della sicurezza e alla creazione di un processo politico finalizzato alla risoluzione dei problemi alla base del sostegno ai gruppi terroristici. Appena il 7% è stato invece eliminato dall’uso diretto della forza militare.

“Gli attentati di Parigi – afferma Gallinella – dimostrano ancor di più che il terrorismo 2.0 si affronta internamente, non facendo alzare in volo un F35. L’Italia, ancor prima degli attentati di Parigi, aveva già un disperato bisogno di sicurezza. Le forze dell’ordine sono sotto organico e mal equipaggiate. Le risorse finora sprecate in cacciabombardieri difettosi, ben 13 miliardi di euro, e in una guerra inutile oltretutto persa come quella in Afghanistan vanno invece impiegate per la sicurezza interna. La sicurezza – conclude il portavoce 5stelle – è un investimento, non solo una voce di bilancio”.

Terrorismo e Giubileo

Per ascoltare informativa del ministro Alfano collegarsi a http://www.interno.gov.it/it/galleria-video/ministro-alfano-alla-camera-dei-deputati-sugli-attentati-francia-13-novembre-2015

 

Per riferimento dell’informativa a territori sensibili http://www.interno.gov.it/it/galleria-video/ministro-alfano-alla-camera-dei-deputati-sugli-attentati-francia-13-novembre-2015

minuto 7,26 circa

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*