Terremoto Umbria, Squarta, inviare subito i moduli abitativi

I moduli consentirebbero alle famiglie di non allontanarsi dalle loro abitazioni danneggiate o crollate

Gesenu, Squarta, FDI, non parlino, Romizi non era neppure sindaco di Perugia

Terremoto Umbria, Squarta, inviare subito i moduli abitativi. “Inviare subito i moduli abitativi nelle zone della Valnerina recentemente colpite dal terremoto, dato che si tratta di una soluzione certamente migliore rispetto all’attuale sistemazione degli sfollati negli alberghi della zona”. Lo propone il capogruppo di Fratelli d’Italia all’Assemblea legislativa dell’Umbria, Marco Squarta, rilevando che “l’inverno è alle porte e con le casette acquistate dalla Protezione civile, di classe energetica A, verrebbe garantita una maggiore indipendenza, privacy ed autonomia alle famiglie, in particolare a quelle con anziani e bambini che hanno esigenze particolari”.

Il consigliere regionale chiede di “accelerare le procedure per la consegna e l’installazione dei moduli abitativi provvisori nelle aree, peraltro, già individuate dai Comuni. Secondo le stime ne servono almeno un centinaio tra Norcia e San Pellegrino, le opere di urbanizzazione sono piuttosto veloci da realizzare. I moduli, seppur provvisori, consentirebbero alle famiglie di non allontanarsi dalle loro abitazioni danneggiate o crollate. In più sono sicuri e confortevoli, già dotate di oggetti come piatti e bicchieri per l’indipendenza delle famiglie che allo stato invece sono costrette a rispettare gli orari degli alberghi, utilizzando spazi comuni per ogni tipo di attività irrealizzabile nelle stanze”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*