Terni, Casapound, la “Foresta che avanza Umbria” protesta davanti al circo di Moira Orfei

Si è svolto a vocabolo Staino un presidio organizzato dalla Foresta che Avanza Umbria per esprimere la contrarietà dell’associazione all’attendamento dei circhi con animali nel territorio. Alla manifestazione, tenutasi in prossimità della zona dove da giorni svolge la sua attività il circo di Moira Orfei, è stato distribuito materiale informativo alle persone che si recavano allo spettacolo circense. “Molte le persone che si sono fermate ad ascoltarci e che hanno condiviso il nostro pensiero – afferma Riccardo Dozi, responsabile regionale della Fca – e molti anche i bimbi ai quali è stato consegnato un volantino pensato appositamente per loro”.
“E’ stato un grande successo – dice invece la vicepresidente della Fca Diana L’Occaso – peccato che alcuni responsabili di associazioni animaliste non abbiano voluto esporsi in prima persona nella protesta: queste manifestazioni dovrebbero essere trasversali e accorpare chiunque pensi che l’utilizzo di animali selvatici e non per spettacoli pubblici sia una pratica barbara e ormai anacronistica. Il bilancio della giornata è stato comunque più che positivo, e la speranza è che finalmente la raccolta firme per evitare l’attendamento dei circhi con animali operata dalla FCA giunga finalmente in consiglio comunale e venga approvata”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*