Tasse in aumento nonostante promesse del Governo, Ricci teme ricaduta negative su Regioni

Consiglieri Pd Perugia su tasse: "Promesse tradite, l'unica abolita, ma dal Governo, è la Tasi"
Tasse in aumento nonostante promesse del Governo, Ricci teme ricaduta negative su Regioni

Claudio Ricci (Consigliere Regionale dell’Umbria), in merito alle tasse, sottolinea che, anche nel 2016 (malgrado le “promesse” del Governo), aumenteranno per tutti, cittadini e imprese, in quanto per ridurre la pressione fiscale bisogna, prima (a ogni livello: governativo, regionale, provinciale e comunale) trovate le risorse “risparmiando ed eliminando gli sprechi” (cosa che, ancora, non viene fatta adeguatamente).

Con tali premesse Claudio Ricci propone, attraverso una mozione (presentata all’Assemblea Legislativa dell’Umbria), di sollecitare la conferenza Stato Regioni, affinché l’ISTAT elabori un nuovo parametro il TIF Tasse Integrate per Famiglia e cioè la somma di tutte le tasse che “agiscono” (in un anno) sulla famiglia, attivate da Governo, Regione, Provincia, Comune di residenza nonché imposte da altri Enti. Questo parametro dovrebbe, finalmente, portare “trasparenza” evitando, come già avvenuto e che potrebbe verificarsi anche nel 2016, che il Governo diminuisca virtualmente le tasse, pagando le misure attuate togliendo risorse a Regioni e Comuni che, a loro volta, saranno costretti ad aumentare le tasse.

Un parametro simile l’ISTAT dovrebbe elaborarlo nelle attività/imprese calcolando le tasse totali all’anno che agiscono per singolo dipendente TAI Tasse Imprese Addetto (affinché di anno in anno si possa, finalmente, capire se le tasse realmente diminuiscono o aumentano come l’esperienza quotidiana ci porta a constatare).

Tasse in aumento

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*