Tassa di soggiorno Perugia, Mori al comune, esclude alcune categorie

Estendere le esenzioni dal pagamento della Tassa di soggiorno: un incentivo al turismo cittadino

Tassa di soggiorno Perugia, Mori al comune, esclude alcune categorie

Tassa di soggiorno Perugia, Mori al comune, esclude alcune categorie

Da Emanuela Mori
PERUGIA – Presentata oggi una proposta a firma del Consigliere Emanuela Mori, attraverso la quale si chiede di modificare il Regolamento comunale in materia di tassa di soggiorno. “Dopo la bocciatura dei mesi scorsi in Consiglio comunale, dell’ordine del giorno con il quale chiedevo l’abolizione dell’imposta di soggiorno, che continuo a ritenere iniqua e dannosa per il turismo del nostro territorio, stamani ho presentato una nuova proposta volta ad estendere l’esenzione in favore di determinate categorie di persone, che ritengo meritevoli di una maggiore sensibilità da parte dell’Amministrazione comunale.

Vi sono alcune tipologie di soggetti, tuttora obbligate al pagamento di questa imposta, come ad esempio i portatori di handicap assieme ai loro accompagnatori, i figli minorenni dal secondo in poi, gli “over 75”  nei confronti delle quali il Comune ha il dovere di compiere delle scelte più coraggiose.

Mi auguro questa volta di incontrare il sostegno del Consiglio comunale, in quanto credo che la mia proposta vada al di là degli schieramenti politici; inoltre , se concretizzata, si rivelerebbe una scelta di grande sensibilità ed al contempo una misura concreta nei confronti di un settore particolarmente in sofferenza come quello del turismo. Un Comune che ha a cuore l’immagine della propria città e la sua promozione turistica, non dovrebbe restare fermo sulle proprie posizioni, ma dimostrarsi aperto alle innovazioni anche quando queste vengono proposte dai banchi dell’opposizione”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*