Tagli alla Sanità pubblica, Stefano Vinti: “Tutti contenti!”

Tagli alla Sanità pubblica, Stefano Vinti: "Tutti contenti!"

Tagli alla Sanità pubblica, Stefano Vinti: “Tutti contenti!”
da Stefano Vinti
Renzi fa ingoiare ai Presidenti delle Giunte Regionali del PD i tagli alla sanità pubblica. I Presidenti si dicono soddisfatti dopo l’incontro con il Governo. E’ stata una sceneggiata in piena regola.

Il renziano Chiamparino (Piemonte) comprato dal suo segretario di partito (Renzi) con un decreto che ripara i suoi debiti. A lui e ad altre Regioni gli spiccioli di Renzi sono vitali. La Regione Umbria estranea al casino fatto dal Piemonte e &, e pertanto non avrà nessun beneficio.

Appare chiaro che i Presidenti del PD hanno risposto al loro segretario di partito e non alle comunità regionali che li hanno eletti. E’ evidente della vasta complicità di cui gode il disegno renziano di ridimensionamento della sanità pubblica a favore degli affari di quella privata.

Il governo, tra gli altri pesanti tagli i diversi comparti,rapina 2 miliardi alla sanità pubblica delle Regioni, esattamente il contrario di quello che occorrerebbe fare: più risorse per la prevenzione,la ricerca,la salute.

Questo e’ il liberismo,meno stato sociale e più mercato, questa politica va contrastata e va battuta con un altro modello di società con un’altra idea di civiltà.

Tagli alla sanità

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*