Sviluppo dell’Aeroporto e dei servizi ad Alta Velocità ferroviaria in Umbria

Claudio Ricci: Servono 6 milioni di euro, all’anno, ricavandoli da minori “sprechi e inefficienze"

Sviluppo dell’Aeroporto e dei servizi ad Alta Velocità ferroviaria in Umbria

Sviluppo dell’Aeroporto e dei servizi ad Alta Velocità ferroviaria in Umbria

PERUGIA – Il consigliere Claudio Ricci (Rp) chiede all’Esecutivo regionale di “reperire 6milioni di euro, riducendo sprechi e inefficienze, per finanziare lo sviluppo dell’aeroporto ‘S.Francesco di Assisi‘ e i servizi di alta velocità ferroviaria”. Ricci spiega che “la Regione Umbria deve dedicare 3 milioni di euro, all’anno, per l’aeroporto (sviluppo linee aeree e correlati prodotti turistici) e altri 3 milioni annui per i servizi dell’alta velocità ferroviaria (che devono coinvolgere Terni, Perugia e le principali città dell’Umbria).

La stazione a media-alta velocità deve essere realizzata all’aeroporto, come si vede nel mondo. Le risorse possono essere trovate diminuendo sprechi e inefficienze, dando meno risorse (rispetto ai 28 milioni di euro all’anno) alle 57 società partecipate, che devono essere gestite meglio e in modo più efficiente ed oculato”.

L’esponente dell’opposizione rimarca che “non è giusto chiedere alle categorie socio economiche risorse (è bene che esse vengano utilizzate per sviluppare le proprie attività e creare posti di lavoro) al fine di sostenere servizi pubblici come l’aeroporto e l’alta velocità ferroviaria (come sta avvenendo secondo le informazioni che arrivano dai tavoli di lavoro). Le categorie socio economiche si facciano sentire e prendano atto della inadeguatezza delle politiche regionali sui trasporti attivate”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*