Sostieni Pesaresi per il Parlamento Europeo‏

Città ecosostenibili, Perugia al 25 posto, Pesaresi: "Dato preoccupante"
Città ecosostenibili, Perugia al 25 posto, Pesaresi: "Dato preoccupante"

lorena-pesaresiGentili elettrici, gentili elettori,

sono molto orgogliosa che il Partito Democratico regionale mi abbia espressa come unico candidato dell’Umbria per le elezioni Europee che si terranno il prossimo 25 maggio e per le quali rappresenterò la lista PD – PSE del Collegio Italia Centrale, includendo le regioni Umbria, Lazio, Marche, Toscana.

Nel corso della mia lunga esperienza politica e istituzionale ho sempre avuto a cuore il governo delle città con progetti di avanguardia in fatto di sostenibilità ambientale, promuovendo energie rinnovabili, mobilità alternativa, raccolta differenziata dei rifiuti, servizi alla cittadinanza finalizzati a migliorare la qualità della vita in termini di valore ed efficacia sociale ed a garantire rispetto del decoro urbano, convivenza civile, salute e sicurezza.

Il mio impegno si è sviluppato sempre in parallelo alla domanda crescente di innovazione tecnologica per rendere “intelligente” la città, consentendo di ridurre i costi pur ridisegnando gli interventi funzionali alle nuove esigenze dell’utenza, nessun target escluso. Modernità ed efficienza, nella mia agenda di programma, non hanno mai escluso l’ascolto delle persone per cogliere, grazie a loro, gli elementi di una progettualità inserita nei contesti e nelle situazioni reali, una caratteristica che sono fiera rappresenti il tratto fondamentale del mio essere donna, persona, amministratore e politico.

Intendo continuare sempre con il principio di attenzione al territorio in tutte le sue espressioni, come forma privilegiata di concertazione, pensando che l’Europa non è un luogo astratto, ma un insieme straordinario di persone, di culture con la vocazione al futuro condiviso, da assicurare alle attuali e nuove generazioni. Noi dobbiamo far parte di questo futuro, per non andare a ritroso nella storia e perdere un’irripetibile opportunità, partecipando con la forza di idee e progetti che ci rappresentino, ci sostengano, ci tutelino, nell’obiettivo della crescita comune, che non è offerta o negata dalle sole criticità della moneta, comunque da affrontare.

Quale altro obiettivo, del resto, può essere più nobile di abbattere frontiere culturali per interagire e investire in una comunità di soggetti uniti nella gestione del progresso della società, ormai irreversibilmente e necessariamente sempre più globale? Ecco allora che è determinante farsi rappresentare in Europa da chi è in grado di svolgere compiti misurabili in termini di benefici per un’equa competitività, per favorire l’occupazione anche grazie alle modalità di scambio e alle relazioni transnazionali che valorizzino l’eccellenza italiana in ogni ambito industriale, agroalimentare, scientifico, professionale, artigianale, turistico.

Un proprio rappresentante territoriale in Europa significa poter intercettare le risorse da destinare alle opere vitali per la nostra realtà, altrimenti marginalizzata negli interventi di adeguamento e rafforzamento strutturale in ambiti di rilevanza strategica per lo sviluppo del sistema produttivo e dell’autosostenibilità economico finanziaria. E’ con la mia significativa competenza di “buone pratiche” e di “economia verde”, oggi più che mai al centro della programmazione Europea, con il mio credibile e spendibile profilo politico, nel quale il PD ha riconosciuto un investimento per il Parlamento Europeo, che mi presento alla Vostra attenzione per il voto del 25 Maggio.

Sono certa che poter eleggere, dopo moltissimi anni, un rappresentante umbro per l’Umbria ed il Centro Italia, risulterà in tutta la sua evidente eccezionalità, per le ricadute che dall’Europa potranno incidere positivamente con leggi, azioni, finanziamenti, scelte determinate dalle nostre volontà di riuscita nei settori vitali e strategici. Al contempo, l’Umbria ed il Centro Italia, potranno fare il loro ingresso in una nuova dimensione dove amplificare immagine e puntuali istanze.

Per ottenere ciò, sarà importante ottimizzare i tanti consensi che il Partito Democratico dell’Umbria sicuramente raccoglierà, votando e scrivendo il cognome del candidato “PESARESI” accanto al simbolo del PD – PSE, ovvero, aggiungendo la preferenza senza la quale non sarà possibile raggiungere un risultato straordinario per la regione, dunque, per noi tutti. Grazie infinite per la fiducia, riposta in chi saprà assumersene tutta la responsabilità!

Lorena Pesaresi

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*