Solinas, chi parla male della Sinistra Pd si sciacqui la bocca

Volano stracci su Facebook tra le diverse anime del Partito Democratico

Defr, Attilio Solinas, "Ho chiesto di inserire alcuni punti"
Attilio Solinas

Solinas, chi parla male della Sinistra Pd si sciacqui la bocca

«La sinistra del PD in confusione totale…..dichiara ufficialmente ed ufficiosamente di appoggiare il segretario regionale Leonelli se dovesse chiedere la verifica della sua maggioranza ovvero di coloro che lo appoggiarono al congresso contro il candidato della sinistra Pd con Fancelli candidato. Un quadro a dir poco confuso……coloro che odiano Renzi in Umbria appoggerebbero il segretario renziano………ma chi ve lo ha chiesto?». Sono le parole comparse ieri sul profilo Facebook di Marco Viniscio Guasticchi a proposito delle critiche mosse al segretario del Partito democratico dell’Umbria e dei presunti appoggi di cui godrebbe da parte della Sinistra del Partito. Quella stessa Sinistra che, a San Martino in Campo, ha tenuto quasi gli “stati generali”.

Al “renziano della prima ora” replica, in un altro post – in forma non esattamente “diretta” e quindi solo presunta – Attilio Solinas che, della Sinistra Pd invece è un animatore forte e convinto. Per altro spesso in rotta di collisione con la componente Margherita-Popolare del Pd umbro e perugino. «L’innovazione renziana in Umbria è rappresentata ANCHE da personalità che a) qualche anno fa sono state candidate a cariche istituzionali per Forza Italia in Municipi umbri dell’Alto Tevere- scrive il Dottor Solians – e dalla loro biografia politica non si comprende a quali partiti siano stati iscritti prima del PD ».

Solinas poi punta diritto sulle cariche ricoperte. «Quando presiedevano rilevanti enti pubblici scrive – hanno operato assunzioni a raffica, senza alcun criterio, contribuendo a lasciare tali enti carichi di debiti. Quando erano assessori al Bilancio in Comuni umbri di rilievo si sono verificati “noti buchi” nei conti finanziari e costoro non hanno subito turbamenti , né hanno minimamente pensato di dimettersi».

Parlando a nuora affinché “suocera intenda”, scrive anche che: “Quando Renzi è venuto a Perugia è stato necessario presentarglieli per la quarta volta. A questi personaggi, che ora straparlano nei Social di confusione della Sinistra del PD umbro, di odio nei confronti di Renzi e di presunti, peraltro plausibili, appoggi alla segreteria regionale PD, consiglierei – aggiunge – di sciacquarsi la bocca prima di pronunciare la parola “Sinistra” e di disinfettarsi i polpastrelli prima di battere a vanvera sulla tastiera dello smartphone. Il segretario regionale Giacomo Leonelli proceda a testa alta e senza condizionamenti, come ha fatto da qualche mese a questa parte. E al nostro misterioso amico: #staiserenopseudorenziano».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*