Soldi del Movimento 5 Stelle a tre aziende umbre, in Italia i pentastellati restituiscono oltre 14 milioni

I parlamentari del M5S che ad oggi hanno restituito più di 14 milioni di euro, di cui oltre 300 mila euro provenienti dai portavoce umbri

Soldi del Movimento 5 Stelle a tre aziende umbre, in Italia i pentastellati restituiscono oltre 14 milioni
Soldi del Movimento 5 Stelle a tre aziende umbre

Soldi del Movimento 5 Stelle a tre aziende umbre, in Italia i pentastellati restituiscono oltre 14 milioni

Restituire fiducia alle aziende grazie al microcredito. Con questo spirito, a Perugia, il MoVimento 5 Stelle presenterà lunedì 9 novembre alle ore 10 presso sala della Vaccara le prime tre imprese beneficiarie umbre del Fondo di garanzia per le Pmi. Alla presentazione parteciperanno i deputati Filippo Gallinella e Tiziana Ciprini oltre a i consiglieri regionali Andrea Liberati e Maria Grazia Carbonari.

All’attivazione del fondo, reso operativo a fine maggio dal Ministero dello Sviluppo Economico, hanno contribuito in modo rilevante i parlamentari del M5S che ad oggi hanno restituito più di 14 milioni di euro, di cui oltre 300 mila euro provenienti dai portavoce umbri. “E’ il coronamento di due anni di lavoro da parte di cittadini prestati alla politica, cittadini al servizio dei cittadini” affermano i parlamentari 5 stelle umbri.

Il Fondo per il microcredito eroga fino a 25mila euro per ogni iniziativa economica. “E’ una prima risposta concreta a sostegno delle imprese – dichiara il deputato 5stelle Filippo Gallinella – Se anche gli altri parlamenti umbri avessero dato il loro contributo i numeri sarebbero stati ancora più rilevanti. Più volte abbiamo rivolto agli onorevoli delle altre forze politiche l’invito a destinare una parte dei loro stipendi al microcredito, senza successo. Evidentemente, al di là dei proclami, non gli interessa il presente e il futuro delle nostre imprese”. E proprio le imprese umbre lunedì saranno al centro dell’incontro organizzato a Perugia dal M5S umbro.

Soldi del Movimento 5 Stelle

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*