Smacchi (PD): Obiettivi ASL 1 per il 2013

Andrea Smacchi

andrea-smacchi-pd(UJ.com3.0) PERUGIA – Con delibera n. 316 dello scorso 19 Aprile, il Direttore Generale della Asl 1, Giuseppe Legato, ha fissato gli obiettivi da raggiungere alla sua struttura, in particolare al Direttore Amministrativo ed al Direttore Sanitario, dando seguito alla delibera della giunta regionale n. 1751 del 27 dicembre 2012 nella quale venivano riportati gli obiettivi per l’intera ASL. Leggendo attentamente l’atto si evince come i contenuti della riforma varata pochi mesi fa siano il cuore degli obiettivi da raggiungere, in modo particolare l’adozione del Regolamento di organizzazione dell’azienda , l’approvazione della dotazione organica aziendale, l’adozione del PAL.

Vi è inoltre – prosegue Smacchi – una forte attenzione agli elementi di razionalizzazione contenuti nella legge regionale 18/2012, in particolare per quanto riguarda, la riorganizzazione e la realizzazione dei punti di erogazione territoriali ed evoluzione dei Centri Salute verso le case della salute, la ridefinizione del sistema dell’emergenza – urgenza, la riorganizzazione delle chirurgie generali e specialistiche e quella delle medicine con attivazione di RSA ed infine l’accorpamento dei punti nascita attraverso la chiusura dei presidi di Assisi e Castiglione del Lago.

Un programma di lavoro molto ambizioso che in tempi ristretti, dovrà portare alla riconversione degli ospedali di comunità ed al potenziamento della rete dell’emergenza – urgenza attraverso l’utilizzo delle risorse che si libereranno. Vi saranno sicuramente tanti ostacoli da affrontare e superare, anche legati a mai sopite questioni di campanile, ma l’obiettivo verso cui tendere, in un periodo di tagli come questo, resta quello di mantenere gli alti standard delle prestazioni che hanno posizionato la nostra regione, ormai da anni, ai primi posti in Italia.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*