La Sinistra per Perugia e Sinistra per Terni su provinciali ed elezioni regionali

“Unità del centrosinistra alle provinciali, Costituente della Nuova Sinistra Umbra e Catiuscia Marini riconfermata alla presidenza”. La Sinistra per Perugia e Sinistra per Terni sono impegnate a costruire un percorso largo di partecipazione e di confronto, per aprire una vera e propria fase costituente della sinistra umbra, che coinvolga movimenti, associazioni, donne e uomini appassionati di politica e decisi a dare forza ad una moderna sinistra di governo dell’Umbria, Insieme ai partiti politici regionali della sinistra disponibili, rinnovando la tradizione di buon governo della nostra regione.

La Sinistra per Perugia e Sinistra per Terni esprimono un giudizio positivo sull’azione della Giunta regionale guidata dalla Presidente Catiuscia Marini, e ne propongono la riconferma anche per la prossima legislatura.

Il dato che ci consegna il turno elettorale per il rinnovo dei sindaci e dei consigli comunali è un dato di difficoltà per le coalizioni locali del centrosinistra, contrassegnato dalle catastrofiche sconfitte di Perugia e Spoleto.

La priorità è il tema del lavoro, tanto più a fronte della drammatica crisi economica e sociale che sta duramente colpendo l’Umbria: nuove opportunità di lavoro da costruire, anche con una lotta al fianco delle tante realtà in crisi nella nostra regione, ad iniziare dalla vertenza AST-TK.

La Sinistra per Perugia e Sinistra per Terni lavoreranno insieme:
1. all’apertura e alla condivisione di un’agenda politica capace di ricostruire un’identità plurale e condivisa della sinistra, definita dall’impegno a sostegno del Comitato dei referendum contro il Fiscal Compact e le politiche di austerità: una battaglia per costruire un’altra Europa possibile, quella della crescita e del progresso economico e sociale contro l’Europa degli egoismi nazionali e delle politiche neoliberiste;
2. per rinnovare il centrosinistra umbro in vista delle elezioni regionali del prossimo anno, rinnovando la qualità delle politiche di cambiamento, aprendo la politica umbra alla partecipazione di nuove energie, a partire da una nuova coalizione di centrosinistra, che unisca una larga alleanza sociale e politica senza cedimenti a trasformismi o alleanze ambigue con spezzoni della destra e del moderatismo;
3. per una legge elettorale che riconosca una forte rappresentanza delle coalizioni politiche, con un sistema di elezione dei consiglieri e che leghi con forza gli eletti ai cittadini.

La Sinistra per Perugia e Sinistra per Terni ritengono urgente avviare un percorso per la definizione della “Costituente per una nuova sinistra umbra”, un percorso di partecipazione aperta e inclusiva, che nei partiti, e soprattutto nella società umbra, vuole contribuire a costruire una identità e un progetto di governo di una sinistra e di un centrosinistra moderno, che poggia le sue basi sull’eguaglianza, il lavoro, i beni comuni e la partecipazione.

La Sinistra per Perugia e Sinistra per Terni, in vista delle prossime elezioni provinciali del 12 ottobre, aderiscono alle coalizioni di centrosinistra di Perugia e di Terni.

Sostengono alla carica di presidenti Fernando Mismetti a Perugia e Leopoldo di Girolamo a Terni e le candidature unitarie per il consiglio provinciale, Filippo Stirati a Perugia e Marco Rosati a Terni.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*