Silvano Rometti, piano rifiuti, presidiare gli obiettivi

Tenere sotto controllo con la Commissione per le infiltrazioni mafiose tutte le problematiche

Silvano Rometti, Umbria semplice piano molto positivo, nuovo modello Regione

Silvano Rometti, piano rifiuti, presidiare gli obiettivi

Non serve cambiare rotta sui rifiuti ogni anno, altrimenti non riusciremo a raggiungere i risultati prefissati. La Regione programma ma gli attori che hanno in mano il raggiungimento degli obiettivi sono i Comuni e i gestori. La proposta di Chiacchieroni di mantenere alta l’attenzione attraverso un monitoraggio continuo è una cosa buona per evitare che il risultato non arrivi malgrado la programmazione regionale. Ci sono anche dati buoni: nell’Italia settentrionale la differenziata è al 50 per cento, nel centro al 40, al sud al 30, mentre in Umbria siamo al 55 per cento. Quindi è stato fatto un lavoro buono. La criticità vera del sistema è l’ammodernamento impiantistico, andando verso sistemi di trattamento della frazioni di differenziata e non solo per il lavoro del tal quale come è oggi. È il lavoro da fare in questa legislatura, anche se la Regione ha messo risorse che non sono state spese. Altro obiettivo fondamentale è la semplificazione della gestione. Dobbiamo tenere sotto controllo con la Commissione per le infiltrazioni mafiose tutte le problematiche che le aziende ha avuto in questi mesi. Non ho partecipato ai lavori della Commissione ma credo che sia stato fatto un buon lavoro”.

Silvano Rometti

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*