Schippa (Umbria più Uguale): Ast e Nestlè Perugina questioni aperte, che vanno affrontate

Verifica dell’accordo con l’Ast e Piano industriale della Nestlè Perugina, sono le due questioni urgenti che riguardano le due principali multinazionali umbre con sede a Terni e a Perugia.

“E’ urgente, ha dichiarato Gianluca Schippa (Umbria più Uguale), che le istituzioni ed in particolare il governo centrale convochino le parti per verificare lo stato dell’attuazione dell’accordo 3 dicembre 2014 siglato al Mise a conclusione della dura vertenza TK AST di Terni, a fronte delle chiusure e della interruzione del confronto direzione e sindacati. Scelta unilaterale, della direzione, che non preannunciano niente di positivo per i lavoratori”.

“Inoltre, ha proseguito Schippa, a fronte degli impegni della Nestlè Perugina, per Expò 2015 è altrettanto necessaria la persecuzione del piano industriale di rilancio del sito produttivo di San Sisto”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*