Rotatoria di Ferro di Cavallo, approvato ordine del giorno di Mori

La presenza di un’opera simile contribuirebbe allo snellimento della circolazione

Rotatoria di Ferro di Cavallo, approvato ordine del giorno di Mori

Rotatoria di Ferro di Cavallo, approvato ordine del giorno di Mori

da Emanuela Mori (Consigliere comunale)
PERUGIA – Desidero esprimere soddisfazione per l’approvazione all’unanimità, nel corso della seduta del Consiglio comunale di ieri, di un ordine del giorno con cui ho chiesto di dare mandato agli uffici tecnici di attuare uno studio di fattibilità per la realizzazione di una rotatoria nel quartiere di Ferro di Cavallo; al tempo stesso, con questo atto invito Sindaco e Giunta comunale ad attivarsi presso la Regione dell’Umbria per il reperimento delle risorse necessarie.

L’opera in questione è una nuova rotatoria, che dovrebbe sorgere nell’area in cui è sita l’azienda Brocani Garden: una zona densamente trafficata, data la vicinanza con lo Stadio Curi, con il percorso verde di Pian di Massiano ed il Palaevangelisti, ed in special modo con lo svincolo della superstrada, che collega quartieri importanti della città come Madonna Alta, Fontivegge e l’area di via Trasimeno Ovest.

Ritengo necessario ed urgente l’attuazione di questo intervento, poichè stiamo parlando di un punto nevralgico a valle del quartiere di Ferro di Cavallo, in cui il traffico nelle ore di punta e per buona parte della giornata, in presenza di cantieri oppure al verificarsi di incidenti in superstrada, diviene insostenibile.

Peraltro, è importante evidenziare che questa rotatoria in passato era già stata inserita nel piano comunale delle opere da realizzare – come emerso anche durante l’esame dell’atto in commissione consiliare – ma successivamente accantonata.

Anche in quest’area, la presenza di un’opera simile contribuirebbe allo snellimento della circolazione, come già sperimentato in altri punti critici della città. Mi auguro che dopo l’approvazione di ieri, l’Amministrazione comunale si impegni concretamente con gli uffici tecnici alla realizzazione di uno studio di fattibilità per la creazione di questa rotatoria, ed a reperire le risorse necessarie sia presso la Regione dell’Umbria che l’Unione Europea.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*