Riordino province, Guasticchi: “Mantenere servizi decentrati e personale”

Guasticchi sana, ma la Corte dei Conti lo ha condannato
@Foto dal profilo Facebook Marco Vinicio Guasticchi

Riordino province, Guasticchi: “Mantenere servizi decentrati e personale”
“Mantenere i Servizi decentrati delle Province sul territorio e personale relativo per garantire ai cittadini, agli operatori economici, professionali e commerciali la continuità delle prestazioni sino ad ora svolte, evitando ai cittadini inutili e costosi spostamenti verso il capoluogo di regione”.

Così il consigliere regionale del PD Marco Vinicio Guasticchi (vice-presidente dell’Assemblea legislativa dell’Umbria) che torna sulla questione degli sportelli polifunzionali e decentrati delle Province e spiega che, in molti casi, tali servizi vedono anche la presenza degli uffici del Centro per l’impiego e sono quindi indispensabili per la collettività, in particolare per quelle aree e zone distanti da Perugia.

“Dal primo dicembre con la migrazione di deleghe, servizi e soprattutto personale delle Province alla Regione, come stabilito dall’art. 2, comma 1 della legge regionale ’10/2015′ – prosegue Guasticchi – potrebbero essere messi in discussione o addirittura chiusi i presidi attuali del decentramento amministrativo che riguardano proprio quei servizi svolti attualmente in loco, con gravi ricadute sui cittadini.

Per evitare che questo avvenga bisognerà attuare ogni possibile soluzione, magari prevedendo anche apposite convenzioni fra Regione e Province per continuare a far svolgere i servizi agli sportelli sul territorio dai dipendenti provinciali che, in sinergia con i Comuni ed altri enti, da anni operano con grande professionalità e disponibilità verso l’utenza facendo registrare flussi e numeri di accesso che testimoniano la validità e percezione da parte della popolazione di questi servizi”.

“I servizi relativi a tali funzioni – conclude Guasticchi – vengono svolti regolarmente, per la parte di competenza, dal personale degli Sportelli polifunzionali della Provincia di Perugia siti nei comuni di Gubbio, Città di Castello, Umbertide, Passignano sul Trasimeno, Foligno, Spoleto, Cascia e Norcia.

E proprio da quegli ambiti territoriali stanno prendendo il via raccolte firme spontanee di cittadini e utenti, prese di posizioni istituzionali dei Comuni e ordini professionali a tutela di questi importanti e preziosi servizi amministrativi e del personale”.

Province

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*