Rimborso spese sostenute installazione impianto Gpl, rinviata mozione M5s

La proposta verrà dunque approfondita, col parere positivo dei proponenti, per tornare in Aula entro la metà di marzo

Reddito cittadinanza: commissioni esaminano mozione M5S

Rimborso spese sostenute installazione impianto Gpl, rinviata mozione M5s

L’Aula di Palazzo Cesaroni ha deciso il rinvio in Seconda commissione della mozione del Gruppo M5S che prevede il rimborso delle spese sostenute per l’installazione dell’impianto gpl sulle auto e sugli autocarri fino a 35 quintali. La proposta verrà dunque approfondita, come suggerito da Claudio Ricci (Rp) e col parere positivo dei proponenti, per tornare in Aula entro la metà di marzo.

Prima della decisione sul rinvio in Commissione, il capogruppo del M5S, Andrea Liberati, ha illustrato l’atto che, tra l’altro, impegna la Giunta regionale “a disporre il rimborso della spesa per i possessori di autoveicoli e autocarri fino a 35 quintali e di categoria emissiva Euro 4 (inclusa) che installeranno sul proprio mezzo impianti a gpl o metano come carburante alternativo e preveda di esentare permanentemente dalla tassa automobilistica regionale (bollo auto) i possessori di veicoli ecocompatibili dal momento dell’acquisto o della conversione della propria vettura.

Questo attiverebbe un circuito virtuoso, con la trasformazione di auto a benzina in auto a gpl, con la creazione di lavoro per molte officine e una riduzione delle emissioni inquinanti.

Darebbe un forte impulso allo sviluppo della rete di distribuzione sul territorio regionale di carburanti a minor impatto ambientale. Consentirebbe di aprire un tavolo di confronto tra Regione e istituti di credito per individuare e promuovere nuove forme di finanziamento agevolato per l’acquisto di veicoli ecocompatibili a emissioni nulle o ridottissime”.

Rimborso spese

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*