Rientro Barberini in giunta, Casciari e Solinas: “Passo fondamentale”

Commentano così i consiglieri regionali del Partito democratico Attilio Solinas e Carla Casciari all’indomani dell’ennesima riunione del gruppo regionale

Rientro Barberini in giunta, Casciari e Solinas: “Passo fondamentale”

“La dialettica, a volte ricca di toni aspri, interna al gruppo consiliare del Partito Democratico in Regione, naturale confronto tra sensibilità politiche plurali, deve trovare al più presto una sintesi nella responsabilità di governo che i cittadini umbri ci hanno assegnato alle ultime consultazioni elettorali”.

Commentano così i consiglieri regionali del Partito democratico Attilio Solinas e Carla Casciari all’indomani dell’ennesima riunione del gruppo regionale. “Una Regione che – affermano i due consiglieri – si sta rialzando da una crisi economica e sociale, ma che deve ancora fare i conti con gravi problematiche industriali, ha bisogno di una visione lunga che superi le questioni contingenti e vada al di la dei personalismi e delle istanze ‘correntizie’.

L’innovazione, con la quale si sono riempite le cronache della stampa locale, dovrà essere praticata con atti di governo concreti, che sappiano incidere sulla quotidianità delle imprese, dei servizi ai cittadini, proseguendo nell’azione di razionalizzazione già avviata. Innovazione nella Sanità umbra vuol dire riorganizzazione e aggiornamento nell’offerta dei servizi, contrasto all’inappropriatezza, valorizzazione delle professionalità, selezione meritocratica a tutti i livelli e partecipazione degli operatori e dei cittadini alle scelte di programmazione (democrazia sanitaria).

Per realizzare tutto questo – proseguono Solinas e Casciari – non serve una competizione sui nomi dei manager, ma una decisa e incisiva volontà della Politica e dell’amministrazione regionale di attuare le riforme più volte definite e delineate “nero su bianco” negli ultimi piani sanitari e nella legge approvata nel 2012, che comprende anche l’attivazione delle Aziende Ospedaliero-Universitarie dell’Umbria.

I manager sanitari appena nominati hanno il dovere di realizzare, quale priorità del loro mandato amministrativo, quello che la politica e i cittadini umbri si aspettano da loro. La crisi di maggioranza determinatasi sulle nomine dei manager sanitari deve essere superata nel più breve tempo possibile, facendo leva sul senso di responsabilità istituzionale dei consiglieri eletti dai cittadini, puntando ad una ricomposizione degli equilibri di Giunta e ritrovando un rapporto di piena fiducia e stima reciproca tra i consiglieri, quale era presente all’inizio della legislatura”.

“Il rientro del consigliere Barberini in Giunta – concludono – è un passo indispensabile affinché si attui questa ricomposizione: solo successivamente potranno risolversi le questioni legate ai dirigenti della Regione.

Barberini possiede l’autorevolezza e l’esperienza politica necessarie affinché il quadro riacquisti la piena armonia e gli consenta la prosecuzione del lavoro avviato in piena autonomia, verso la completa definizione del nuovo Piano sanitario regionale, del progetto di riorganizzazione e razionalizzazione della rete territoriale socio-sanitaria, del Piano per la non autosufficienza, veri terreni di sfida per un governo dell’innovazione”.

Rientro Barberini

1 Commento su Rientro Barberini in giunta, Casciari e Solinas: “Passo fondamentale”

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*