Ricci, negli ultimi 20 anni l’Umbria più povera, di 11.5 punti su 100

Rispetto all’Italia, Claudio Ricci: serve un piano e maggiori sostegni alle attività

Ricci, negli ultimi 20 anni l’Umbria più povera, di 11.5 punti su 100

Ricci, negli ultimi 20 anni l’Umbria più povera, di 11.5 punti su 100

da Claudio Ricci (Consiliare Regionale)
PERUGIA – Negli ultimi 20 anni, fatta 100 la media italiana, l’indice della ricchezza in Umbria è sceso di 11.5 punti secondo i dati economici diffusi da Mediacom043 (e interpretarti da esperti universitari). Negli ultimi 15 anni se la Regione Umbria fosse crescita, almeno come la media italiana, ci sarebbero quasi 3.400 € annui, in più, di Prodotto Interno Lordo per ciascuna persona.
Dati “tecnico economici” chiari. La crisi ha trovato un sistema fragile producendo molti più danni che in Italia. Occorre cambiare con un progetto unico (operativo) che metta insieme le risorse e indichi le priorità: a partire dal maggiore sostegno alle imprese che assumono o investono in innovazione (eliminando “spechi e inefficienze” in Regione per, con le risorse recuperate, poter diminuire le tasse, come l’IRAP, alle imprese).
Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*