Regione: in Commissione Testo unico del turismo

Sono stati evidenziati segnali di ripresa circa i flussi turistici registrati nel 2014

Comitato monitoraggio esamina dati ticket sanità

Regione: in Commissione Testo unico del turismo

Presa d’atto, con voto unanime, della Seconda Commissione presieduta da *Eros Brega*, della relazione per l’anno 2014 circa l’attuazione della legge ’13/2013′ (Testo unico del turismo) ed i risultati conseguiti. Il documento viene redatto annualmente dalla Giunta regionale in adempimento alla clausola valutativa.

L’atto, che a breve approderà in Aula e di cui relatore sarà lo stesso presidente della Commissione, è stato illustrato ai commissari dalla responsabile della Sezione Controllo e valutazione, Maria Rita Francesconi. Sono stati evidenziati, tra l’altro, segnali di ripresa circa i flussi turistici registrati nel 2014, con un dato significativo che riguarda l’incremento nel 2013 dei flussi dalla Cina (+22,61 per cento arrivi e +15,90 presenze).

Tra le iniziative promozionali, un intervento strategico viene considerato il progetto ‘Sensational Umbria’, che ha visto l’acquisizione di 145 scatti di Steve McCurry, che nel 2014 ha portato alla realizzazione della grande mostra a Perugia poi prorogata fino all’11 gennaio 2015 anche in altri territori regionali. I visitatori totali sono stati 42mila 304, di cui 36mila 816 paganti.

SCHEDA RELAZIONE: FINANZIAMENTI in conto interessi per la qualificazione della ricettività turistica: La legge prevede la concessione di provvidenze finanziarie da parte delle Province per il miglioramento dell’offerta turistica e l’adeguamento delle aziende ricettive in attività. Provvidenze che possono essere estese anche ad operazioni di rinegoziazione di mutui già contratti.

In merito a ciò, la Provincia di Terni, per l’anno 2014 non ha ricevuto nessuna domanda di contributo, mentre quella di Perugia ne ha ricevute 3, di cui 2 sono state escluse, per l’altra è tutt’ora in corso l’istruttoria finale.

CONTROLLI dei Comuni sulle strutture ricettive, le agenzie di viaggio e turismo e le professioni turistiche: Alla richiesta inviata dalla Regione ai 92 Comuni umbri hanno risposto soltanto in 45 (48,91 per cento).

Di questi, 12 hanno dichiarato di non aver effettuato controlli e 33 hanno specificato sia la tipologia del controllo che l’esito. Complessivamente sono stati effettuati 267 controlli: 252 su strutture ricettive, 15 su agenzie di viaggio e turismo. I controlli effettuati hanno dato luogo a 20 provvedimenti (7,49 per cento) evidenziando 6 attività abusive.

CONTRIBUTI erogati alle Associazioni Pro-loco: Per l’anno 2014 sono state ripartite tra le Associazioni Pro-loco iscritte all’albo regionale e che avevano fatto richiesta e all’Unpli, risorse complessive per 40mila euro. Nello specifico, le Pro-loco ammesse a contributo sono state 69, liquidate al 30 giugno 2015 sono state 64 per un totale di contributi di 38mila 320 euro.

INIZIATIVE PROMOZIONALI e ricadute sui flussi turistici: Nel 2014 l’azione della Regione si è indirizzata verso il rafforzamento del brand Umbria. In questa logica, intervento strategico è da considerare il progetto ‘Sensational Umbria’, che ha visto l’acquisizione di 145 scatti di Steve McCurry (campagna fotografica avviata nel 2012-2013) e che nel 2014 ha portato alla realizzazione della grande mostra a Perugia presso lo spazio espositivo ex Fatebenefratelli ed il Museo civico di Palazzo Penna. La mostra è stata poi prorogata fino all’11 gennaio 2015.

I visitatori totali sono stati 42mila 304, di cui 36mila 816 paganti. Il progetto ‘Umbria APP’ ha consentito anche la creazione di un sistema utile a proporre materiali innovativi come App ed E-book sui principali prodotti turistici regionali, la Regione ha anche puntato al consolidamento e al rafforzamento di alcuni principali mercati esteri come Germania e Benelux.

Nel 2014 da registrare anche l’approvazione di un Piano di Marketing strategico ed il nuovo portale turistico regionale. L’obiettivo: ‘innovazione del prodotto Umbria attraverso l’utilizzo delle tecnologie multimediali per la promo-commercializzazione’ e ‘turismo verde in Umbria. Turismo attivo a ridotto impatto ambientale’.

FLUSSI TURISTICI: 2013: 2milioni 190mila 143 arrivi e 5milioni 763mila 799 presenze. Rispetto al 2012 si registra un +0,12 per cento negli arrivi ed un -2,17 per cento nelle presenze. I flussi turistici registrati nel 2014 evidenziano segnali di ripresa rispetto all’anno precedente: la variazione complessiva è del +5,96 per cento negli arrivi e +1,65 nelle presenze.

Le principali correnti italiane, come nel 2013 rimangono Lazio, Lombardia, Campania. Per quanto attiene a quelle straniere si confermano i Paesi bassi, la Germania, gli Stati Uniti ed il Belgio.

Un dato significativo riguarda l’incremento nel 2013 dei flussi dalla Cina (+22,61 per cento arrivi e +15,90 presenze). I turisti stranieri, nel 2014, nel totale generale, aumentano negli arrivi e sono stabili nelle presenze (+7,43 per cento arrivi e + 0,01 presenze). Non omogenea la ripartizione dei flussi turistici nei dodici comprensori in cui è stata suddivisa la regione. I tre comprensori della fascia centrale (Trasimeno, Perugino, Assisano) raccolgono oltre la metà dei flussi turistici regionali.

Regione

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*