Regionali, Diletta Luisi, sanità: “Garantire la qualità delle prestazioni sanitarie”

“Efficacia, trasparenza e capacità sono e dovranno continuare ad essere le priorità, insieme alla cura dei malati. L’Umbria si è classificata al primo posto tra le regioni italiane per efficienza su assistenza, degenza ospedaliera e cure adeguate. Non tutto ovviamente va bene, ci sono ancora problemi che necessitano una soluzione, tra questi, le liste di attesa, ancora lunghe per alcune prestazioni sanitarie, così come l’abbattimento dei costi per i ticket, che dovrebbero essere finanziati solo dalla fiscalità generale”.

A dirlo la candidata al consiglio regionale dell’Umbria, con la lista “Socialisti Riformisti Territori per l’Umbria”, Diletta Luisi, Ufficiale medico dell’Esercito, ginecologa, esperta in coordinamento delle attività di Protezione civile, insegnante ai corsi di formazione per infermiere volontarie della Croce Rossa di Foligno e membro delle commissioni concorsi per l’Esercito. “Altro punto che bisogna continuare a garantire è la qualità delle prestazioni sanitarie – aggiunge la folignate di adozione -, puntando sempre più sulla valorizzazione di medici e personale infermieristico e sanitario che devono essere preparati ed efficienti.

E, qualora le risorse finanziarie lo consentano, è necessario realizzare dei poli di eccellenza per quelle patologie più gravi, in modo tale che il paziente venga assistito senza subire traumi, permettendo ai familiari di averne cura, anche con un’adeguata assistenza domiciliare, senza avere problemi economici, organizzativi e logistici”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*