Reddito di Cittadinanza, Ciprini M5s: “E’ una manovra che può aiutare il nostro paese”

Dallo studio ISTAT si evince chiaramente che la proposta più completa, chiara ed incisiva per contrastare la povertà nel nostro Paese, aiutando il maggior numero di nuclei in difficoltà, è quella del M5S

Reddito di Cittadinanza, Ciprini M5s: "E' una manovra che può aiutare il nostro paese"
tiziana ciprini

Reddito di Cittadinanza, Ciprini M5s: “E’ una manovra che può aiutare il nostro paese”

Il disegno di legge del M5S sul Reddito di Cittadinanza è in discussione in Commissione lavoro al Senato dallo scorso mese di gennaio. Al momento, ci sono 3 proposte in merito: la prima depositata è quella dei pentastellati, la seconda è di Sel e la terza, ultima ad essere presentata in ordine di tempo, è del PD il cui segretario regionale Giacomo Leonelli, in questi giorni non ha perso l’occasione per sminuire il lavoro del M5S sostenendo che “il PD è il partito delle opportunità e della speranza, che vuole scommettere sul futuro, anziché dare ‘mance’ esigue e inutili a tutti, compresi quelli che per condizione economica complessiva non le meritano”.

Immediata la replica della deputata del M5S Tiziana Ciprini, che spiega: “Il Reddito di Cittadinanza non è solo la migliore misura possibile per il contrasto alla povertà, ma è una vera e propria manovra economica che può aiutare il nostro Paese a ripartire.

E’ stato pubblicato il Rapporto 2015 sulle politiche contro la povertà in Italia della Caritas, dove viene riconosciuto e premiato l’operato del M5S.

Anziché sprecare soldi per spese folli della casta, costi militari inutili, o altre somme non razionalizzate, noi vogliamo investire per garantire un reddito di 780 euro al mese, ripensare completamente i Centri per l’impiego, rilanciare la formazione e riqualificare chi è in cerca di un’occupazione, garantendo fino a tre offerte di lavoro”.

Il Comitato ristretto incaricato di approfondire i disegni di legge presentati, ha chiesto all’ISTAT di elaborare una relazione (qui il documento originale: ISTAT_PROVVEDIMENTI_REDDITO_MINIMO.pdf) dalla quale è emerso che la proposta del M5S è concentrata sulle famiglie più povere, essendo la spesa interamente destinata a 2 milioni e 760 mila famiglie e riesce ad azzerare la povertà (reddito inferiore al 60 per cento) in tutte le ripartizioni geografiche, con un impatto maggiore nel Mezzogiorno: il costo della misura è di 14,9 miliardi di euro. Per quanto riguarda il programma di Sel, l’ISTAT ha sollevato diverse critiche anche riguardanti la mancata indicazione della soglia di povertà presa in riferimento. L’erogazione di un importo fisso (7.200 euro annuali per le famiglie di una sola persona), genera problemi di equità orizzontale e di incentivi al lavoro e i beneficiari di questa misura sono 1 milioni e 960 mila famiglie povere, per un costo di 23,5 miliardi di euro.

Infine, l’Ente di ricerca italiano fa sapere che quanto presentato dal PD ha effetti meno incisivi sull’area della povertà rispetto alle altre proposte: le famiglie beneficiarie di questa misura sono 444 mila. Gli effetti globali non sono molto pronunciati e consistono nella ricollocazione di una piccola percentuale di famiglie da una condizione di ristrettezza estrema ad un’altra meno grave, per un totale di 86 mila nuclei: il costo di questa misura è di 1 miliardo e 340 milioni di euro.

“Dallo studio ISTAT – conclude l’onorevole Ciprini – si evince chiaramente che la proposta più completa, chiara ed incisiva per contrastare la povertà nel nostro Paese, aiutando il maggior numero di nuclei in difficoltà, è quella del M5S. Ci si chiede ora se si giungerà all’auspicata costruzione del sistema di welfare a titolarità pubblica contro la povertà sinora assente nel nostro Paese”.

Reddito di Cittadinanza

3 Commenti su Reddito di Cittadinanza, Ciprini M5s: “E’ una manovra che può aiutare il nostro paese”

  1. Non o capito ancora il perche non riescono ad aiuture tutte quelle persone che come me anno perso il lavoro ma si ricordono di noi solo in campagna elettorale subito il reddito di cittadinanza ridate un futuro ai cittadini

  2. Migliore la proposta del m5stelle ma il governo l’avrebbe dovuta già approvare prima di natale,periodo in cui i consumi sarebbero aumentati sicuramente,con un bel salto di qualità per l’economia del paese. Purtroppo non è così,siamo in Italia.

  3. Sono daccordo il reddito di cittadinanza fa ripartire l.italia non lo so come mai ancora non lo approvano io voto mov5s che sono persone oneste

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*