Realtà Popolare, Tamburi: “Sicurezza, intervenire in maniera efficace”

Se veramente si vuole affrontare il problema alla radice e con serietà politica, si istituisca un tavolo di confronto tra il Comune e tutta la cittadinanza

Realtà Popolare
Realtà Popolare

Realtà Popolare, Tamburi: “Sicurezza, intervenire in maniera efficace”

da Giampiero Tamburi (Coordinatore Provinciale – Realtà Popolare)
Bene l’incontro…ma strane le risposte per il tipo di sicurezza chiesta! Forse qualcuno fa un poco di confusione! Nell’incontro si è parlato di “SICUREZZA STRADALE”!

Interessantissima anche quella ma la motivazione dell’incontro con la popolazione di sabato 28 novembre è e resta la “SICUREZZA A CONTRASTO DELLA MALAVITA”.

Non si può fare a meno di evidenziare che la morte di Loredano Maranini, come i continui scippi di borse al semaforo ed altrettanto gli altri scippi che hanno sbattuto per terra donne di una certa età, con relativo furto di collane e quant’altro, con, qualche volta, gravi danni, lo spaccio di droga e la prostituzione, sia femminile che maschile, che puntualmente ogni notte avviene nei relativi parchi delle vicinanze e nelle strade come qualunque atto di criminalità e non di microcriminalità (qualificarla come tale offende le vittime) non sono dovute alla alta o bassa velocità dei veicoli per le strade cittadine.

filosofiamo

Rispondere a questa impellente e necessaria richiesta della collettività “svicolando” sull’argomento e dichiarando di voler mettere in atto provvedimenti come: istallazione di semafori dotati di radar ai passaggi pedonali; dissuasori di velocità; cambiare le lampade sui lampioni stradali con led o altri provvedimenti dichiarati e scritti nel manifesto, vuol solamente significare un non voler realizzare nulla per questo degrado, sociale, civile e morale che noi cittadini stiamo subendo da troppo tempo.

Se veramente si vuole affrontare il problema alla radice e con serietà politica, si istituisca un tavolo di confronto tra il Comune e tutta la cittadinanza, attraverso le sue rappresentanze che sia capace di intervenire in maniera efficace su questi problemi, risolvendoli trovando delle soluzioni condivise tra chi amministra e chi è amministrato.

Le soluzioni ci sono! Per risolverli basta solo un atto vero di volontà, coinvolgendo direttamente ed in modo efficace e paritetico nelle decisioni, la cittadinanza la quale è la vittima diretta di questi comportamenti anti sociale e che aspetta, da troppo tempo, la loro soluzione.

Realtà Popolare

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*