Quote rosa Assisi, Sindaco Ricci presenta due donne assessori e nuova Giunta

di Marcello Migliosi
ASSISI – Il sindaco Claudio Ricci ha presentato la nuova Giunta di Assisi. Un “riposizionamento”, lo ha definito lui con un termine mutuato dal mondo del marketing. Fatto è, che dopo tanto penare, ora nell’esecutivo dell’Alcalde assisiate siederanno due donne. Prima della presentazione del nuovo assetto, Ricci ha ringraziato tutti i consiglieri comunali, ma in particolare Moreno Massucci e Francesco Mignani. “Con loro – ha dichiarato Ricci – c’è stato un colloquio molto aperto e cordiale.  Anche per loroè stato un momento complesso, in quanto han dovuto abbandonare l’esecutivo per le note ragioni, ma resteranno fortemente coesi al nostro gruppo amministrativo”.  Il sindaco ha poi presentato le due nuove amministratrici. Si tratta di Monia Falaschi, che si occuperà di diverse cose, ma in particolare avrà la delega all’urbanistica. Falaschi è un avvocato e vive a Capodacqua di Assisi. “Una persona – l’ha definita Ricci – dalle grandi doti empatiche e capacità di collaborare con gli altri”. All’avvocato, quindi, tutte quelle filiere collegate all’urbanistica. Poi è stata la volta della presentazione di Serena Morosi, che si occuperà di pubblica istruzione, sociale e sport.

 “Già dalle mie parole – ha spiegato Ricci – si capisce che nel riassetto di Giunta, si è cercato di creare delle filiere quanto più operative, organizzative e politiche istituzionali più omogenee rispetto al precedente esecutivo”.

Antonio Lunghi ha mantenuto la delega di vicesindaco e ha assunto tutte quelle afferenti al quadro economico: bilancio, patrimonio, ricerca e risorse, politiche fiscali…tutti temi, in sostanza, che stanno diventando sempre piu’ centrali per la pubblica amministrazione. “Abbiamo – ha puntualizzato il sindaco – cercato di riorganizzare dal punto di vista operativo e organizzativo gli uffici per renderli coerenti tematicamente con l’impegno dei singoli assessori”. Moreno Fortini si occuperà del settore lavori pubblici, su cui è stato riaggregato l’ambiente. Lucio Cannelli si occuperà delle filiere legate allo sviluppo economico, traffico, commercio e viabilità.  “Sono certo – ha detto Ricci – che i due nuovi assessori si metteranno al servizio della città”. Il Primo Cittadino ha poi parlato di sé stesso: ” L’obiettivo di questi prossimi 18 mesi – ha detto – è quello di completare il programma amministrativo. Non ci sono stati promossi né bocciati o rimandati, in realtà – ha aggiunto – tutti ci siamo rimessi ni discussione per capire come migliorare sempre di più”. In capo al sindaco ci sarà il personale e i piani. Il piano regolatore parte operativa, quello delle opere pubbliche, quello del traffico e quello del turismo.

“La scelta – ha spiegato Ricci – è stata fatta in quanto i piani vengono condivisi con la Giunta e con i Consiglieri comunali. Era, quindi, giusto avere questa forte chiave di condivisione che impegna il sindaco nel mettere insieme su questi temi sindaco, assessori e consiglieri”.

Il sindaco ha detto che il programma amministrativo 2011 – 2016 è già a buon punto. “Abbiamo fatto un calclo – ha detto Ricci – di aver superato oramai i 70 per cento degli obiettivi già raggiunti. La Consigliatura, quindi, che malgrado le complessità che si stanno vivendo sta raggiungendo obiettivi importanti”. In autunno sarà  aperto l’ultimo dei cantieri, quello del parcheggio di Porta Nuova, si apriranno i lavori per risolvere i problemi di Torgiovannetto e Ivancich, risolto anche il problema risorse per la sistemazione della piscina comunale. Ma anche la nuova sede della Polizia di Stato a palazzo Giampe’. Il 12 settembre sarà presentato il nuovo corso di laurea di economia e turismo e poi la questione dell’ospedale di Assisi. Il sindaco ha assicurato che, nonostante la positività di alcuni elementi nel piano complessivo, si lotterà contro la chiusura del punto nascita. E poi l’ultima audizione per la candidatura di Perugia2019. “Tra gli obiettivi d’autunno – ha concluso Ricci – intendiamo lavorare affinché si possa abbassare la Tasi per il 2015, e questo per alcune categorie”.

[divider] [divider]

[divider]
Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*