Profughi in Umbria, il “rumoroso” silenzio della sinistra!

Profughi
Profughi
Profughi

Alcuni abitanti di Massa Martana hanno segnalato l’occupazione di due appartamenti venerdì scorso da parte di circa 10 profughi a seguito di una convenzione stipulata tra la Cooperativa Case per Lavoratori e l’Arci… Di questa convenzione e dell’occupazione dei due appartamenti non è stata data alcuna comunicazione istituzionale né agli abitanti del condominio né ai cittadini massetani! Anche nella frazione Duesanti di Todi gli abitanti hanno chiesto all’amministrazione comunale di fare chiarezza sulla notizia, a loro non comunicata, circa l’arrivo di alcuni profughi che dovrebbero essere ospitati in una palazzina del paese a titolo gratuito! A noi risulta che nelle varie strutture della provincia di Perugia siano alloggiati circa 500 rifugiati, ma la nostra regione è nelle condizioni di poter accogliere queste persone? In un periodo di crisi come questo si può garantire accoglienza a nuovi profughi? Prima di prendere certe decisioni, sarebbe opportuno sapere se i cittadini umbri sono d’accordo ad accogliere nuovi profughi… La popolazione dovrebbe essere informata e resa partecipe dai loro amministratori, invece di essere tenuta all’oscuro! La sinistra umbra, sempre retorica e buonista quando parla di immigrazione, in questa campagna elettorale è rimasta ben alla larga dal tema, evitando di informare gli elettori: perché tutto questo silenzio, se non c’è nulla da nascondere?
Carla Spagnoli
Presidente onorario del Movimento per Perugia

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*