Primi d'Italia

Problema pronto soccorso Perugia, Carmine Camicia incontra vertice sanità

Eccessivi tempi di attesa al pronto soccorso di Perugia, Squarta, si prendano provvedimenti
Santa Maria della Misericordia
Santa Maria della Misericordia
Santa Maria della Misericordia

In data odierna, il sottoscritto, Carmine Camicia eletto recentemente nel Consiglio Comunale di Perugia, nell’esercizio delle sue funzioni, ha incontrato il Direttore Regionale della Salute e coesione sociale in Umbria Dott. Emilio Duca, l’oggetto della discussione, era il Pronto Soccorso di Perugia. Lo scrivente dopo aver illustrato al massimo Dirigente della Sanità in Umbra, la situazione drammatica del Pronto Soccorso a Perugia, in quanto, a seguito del riordino del servizio sanitario Regionale, gli operatori addetti all’emergenza, sono costretti a prestare assistenza ad un bacino d’utenza di circa 400.000 Persone. La causa del numero così elevato di assistiti deriva, da una carenza strutturale ed organizzativa dei Pronto Soccorso di altri comuni come Pantalla, Assisi, Città della Pieve e parzialmente di Castiglione del Lago. Per questi motivi il Pronto Soccorso di Perugia, dovendo sostituire anche gli altri P.S. non riesce più a dare risposte immediate ai richiedenti, con grande disagio sia per gli Operatori che per i Cittadini.

 

 

Il sottoscritto al fine di trovare soluzione al grave problema, dava alcuni suggerimenti al Dirigente, il quale nell’apprezzare, si rendeva disponibile a riorganizzare con immediatezza il Pronto Soccorso di Pantalla, dotandolo di ortopedici figura attualmente mancante, dando così una risposta assistenziale ai traumatizzati della media valle del tevere Il direttore, inoltre, s’impegnava, contestualmente a riorganizzare con celerità sia il Pronto Soccorso di Assisi, sia quello di Castiglione del Lago, al fine di dare respiro al P.S. di Perugia. Infine il sottoscritto, invitava il Dr Duca ad aumentare il Personale Medico e Infermieristico al Pronto Soccorso di Perugia, al fine di utilizzare tutti gli spazi e tutte le tecnologie disponibili, suggerendogli di accorpare il Pronto soccorso ortopedico, con i relativi specialisti, all’interno del Pronto Soccorso al Fine di evitare percorsi inutili e dispendiosi.

[infobox color=”eg. light, green, blue, yellow, red”]..Nel concludere l’incontro, il Dr Duca, su sua iniziativa, mi rendeva noto che avrebbe effettuato sopralluoghi al Pronto Soccorso, al fine di verificare le criticità denunciate, attivando le soluzione suddette..[/infobox]

Perugia, 26/06/2014 Il Consigliere Carmine Camicia

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*