Presidente Marini su aziende familiari, importanti per futuro Italia e Umbria

la Regione è da tempo impegnata nel sostenere anche queste imprese

Presidente Marini su aziende familiari, importanti per futuro Italia e Umbria

Presidente Marini su aziende familiari, importanti per futuro Italia e Umbria TERNI – “Abbiamo ancora bisogno di imprese familiari, di aziende che non devono solo essere il segno di una prestigiosa storia del passato, ma anche e soprattutto un pezzo del futuro del nostro Paese”. È quanto ha affermato la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, portando il suo saluto all’iniziativa che si è svolta questo pomeriggio a Terni, alla centrale idroelettrica Erg di Galleto, per la presentazione dell’Osservatorio sulle aziende familiari italiane cui è seguita una tavola rotonda sulla “sfida delle aziende familiari italiane”. La presidente Marini è intervenuta dopo il saluto del presidente del Gruppo Erg, Edoardo Garrone, al quale ha voluto dare pubblicamente atto di essersi rapportato con le istituzioni locali con grande senso di rispetto e collaborazione.

“Il futuro di una regione come l’Umbria – ha detto la presidente in merito al tema dell’iniziativa – può dipendere anche dal successo, dal coraggio e dalla capacità delle aziende familiari di raccogliere la sfida del futuro e dell’economia globalizzata”.

La presidente ha quindi ricordato che, per le sue competenze, la Regione è da tempo impegnata nel sostenere anche queste imprese: “Il compito delle politiche pubbliche è quello appunto di sostenere le aziende, aiutarle a sviluppare i loro processi di internazionalizzazione, di innovazione, di ricerca. Perché aiutare le aziende a crescere significa aiutare la nostra economia a crescere, a creare posti di lavoro e un maggior benessere economico e sociale”.

catiuscia-marini-terni-famiglie-imrpesa-4 catiuscia-marini-terni-famiglie-imrpesa-3 Presidente Marini su aziende familiari, importanti per futuro Italia e Umbria catiuscia-marini-terni-famiglie-imrpesa-1

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*