Presidente Emanuela Mori, giù le mani dalla Commissione Controllo e Garanzia

Tutta questa confusione per un supposto ritardo di qualche giorno

Presidente Emanuela Mori, giù le mani dalla Commissione Controllo e Garanzia

Presidente Emanuela Mori, giù le mani dalla Commissione Controllo e Garanzia
PERUGIA – Ennesimo attacco scomposto
di alcuni membri della maggioranza contro l’autonomia operativa della Commissione Controllo e Garanzia. Sono costretta a ritornare sull’argomento dopo aver preso visione di un farneticante comunicato vergato contro di me dal consigliere di maggioranza Tracchegiani, sulla querelle esclusivamente di carattere istituzionale e di natura consiliare.

Il tema in oggetto: la richiesta di attivazione sulla questione Agriflor, dove probabilmente la maggioranza ha qualche nervo scoperto e manda avanti consiglieri non sempre ben documentati solo per alzare un polverone.

Le contestazioni palesate dal consigliere Tracchegiani sono soltanto di natura capziosa e non sostanziale, tanto da dover contestare il ritardo di qualche giorno su un documento consiliare rimasto in discussione per quasi due anni.

Viene spontaneo chiedersi cui prodest tale iperattivismo del consigliere? Come mai tanta passione e tanta fretta su una pratica che riguarda una vicenda dove sta indagando la Procura?

Tutta questa confusione per un supposto ritardo di qualche giorno (la questione è stata ridiscussa due giorni fa in Commissione) per il reinserimento di tale documento nell’ordine del giorno del Consiglio comunale, dopo che la maggioranza proprio in Consiglio ne aveva chiesto il ritorno in Commissione per presentare una propria relazione non pervenuta in tempo utile nelle discussione in Commissione.

Quindi è ora di finirla con questi attacchi strumentali alla sottoscritta perché nessuna intimidazione mi costringerà a rinunciare al rispetto dell’autonomia di una Commissione istituita per legge che ha come obiettivo la garanzia dell’opposizione e la massima trasparenza.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*