Presenza animali nei circhi, cancellato emendamento Pd, animalisti infuriati

Il testo del Pd che parlava di “graduale riduzione”

Presenza animali nei circhi, cancellato emendamento Pd, animalisti infuriati

Presenza animali nei circhi, cancellato emendamento Pd, animalisti infuriati

Con una marcia indietro in extremis del governo, grazie alle forti pressioni di tutti noi animalisti, è stato di fatto cancellato l’emendamento del Pd che confermava la presenza degli animali nei circhi, l’ennesima follia di questa maggioranza ai danni degli animali. Come è noto, sono più di 50 paesi nel mondo, e oltre la metà dei partner dell’Ue, che hanno già introdotto il divieto di utilizzare animali nel circo o hanno adottato varie restrizioni.

Il testo del Pd che parlava di “graduale riduzione” era un capolavoro di ipocrisia. Lo sottolinea in una nota il Movimento animalista, ringraziando tutti i senatori impegnati nella difesa degli animali che hanno accolto l’appello delle associazioni e del Movimento stesso.

Il divieto di utilizzare animali sotto i tendoni – ricorda la presidente del Movimento, On. Michela Vittoria Brambilla –  è l’unica risposta politica possibile all’ orientamento consolidato di un’ampia e costante maggioranza dell’opinione pubblica, da anni nettamente contraria al barbaro spettacolo degli animali umiliati e sfruttati nei circhi.

Oggi abbiamo vinto il primo round, non ci fermeremo fino a che non avremo vinto questa grande battaglia di civiltà”.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*