Primi d'Italia

Presentazione candidati Movimento 5 Stelle Corciano

Movimento 5 Stelle

movimento-5-stelle1(UJ.com3.0) CORCIANO – Ieri sera, presso la pizzeria “La Malafemmena” ad Ellera di Corciano si è svolta la presentazione dei candidati che si presenteranno al giudizio degli elettori del comune di Corciano alle prossime elezioni amministrative del 26 e 27 maggio sotto il simbolo del Movimento 5 Stelle. Di fronte ad una platea di circa 100 persone, intervenute ad una cena di autofinanziamento della campagna elettorale, i candidati “portavoce” hanno illustrato i punti del programma elettorale ed hanno risposto alle domande dei presenti. “Con noi la voce dei cittadini, dopo anni di dominio incontrastato del PD-PDL, entrerà per la prima volta nel Consiglio Comunale per decidere il presente e programmare il futuro” ha affermato il candidato sindaco Simonetta Checcobelli, che aggiunge “siamo forti di un programma che è nato dalle assemblee con la cittadinanza svolte negli scorsi mesi”.

Per riassumere le parole della Checcobelli e dei candidati consiglieri il Movimento 5 Stelle si presenta come unica, reale alternativa ad un sistema di potere insediatosi a Corciano dal dopoguerra ad oggi e che, grazie alla delega “in bianco” da parte dei cittadini, ha finito per essere in pratica un’entità autoreferenziale in cui maggioranza e opposizione hanno finito per fondersi in un tutt’uno. “L’eredità di questo sistema-partito è sotto gli occhi di tutti i cittadini” continua la Checcobelli, citando come esempi la grave situazione della frazione di Ellera, che ancora attende il completamento delle piazze e la messa in sicurezza di una strada trafficatissima, la costruzione del centro commerciale “Conad” nell’area ex-Quasar che segna il passo e per il quale sono stati promessi “sulla carta” 13 milioni di investimenti in infrastrutture, i problemi della discarica di Borgo Giglione, della Deterchimica, delle rete fognaria mai completata a San Mariano e Castelvieto.”

Tutto ciò premesso, hanno concluso i candidati, le modalità con le quali il programma sarà portato avanti ed attuato sono quelle che contraddistinguono il Movimento 5 Stelle, prime tra tutte la partecipazione attiva dei cittadini al processo decisionale tramite le assemblee partecipate ed il rifiuto dei finanziamenti pubblici per la politica, da qui la cena di autofinanziamento utilizzata come palco per la presentazione della lista. Quella che si è presentata agli elettori ieri sera, tra l’interesse generale, non è quindi la classica “lista di candidati” cui delegare il giorno dopo le elezioni le decisioni sul futuro della comunità ma, nello spirito del Movimento 5 Stelle, una “lista di portavoce” intenzionata a farsi tramite di un rapporto tutto nuovo tra cittadini ed istituzioni.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*