PRESENTATA LA LISTA “CASTIGLIONE DEL LAGO PER SERGIO BATINO”: «VITTORIA AL PRIMO TURNO E ALMENO DUE SEGGI PER NOI»

cittadini x C. lagoB.fh11(umbriajournal.com by AKR) – CASTIGLIONE DEL LAGO – Lo scorso 30 aprile è stata presentata alla stampa la lista civica “Castiglione del Lago per Sergio Batino”, schierata nel centrosinistra e che appoggia la ricandidatura dell’attuale sindaco castiglionese alle elezioni comunali del 25 maggio: gli obiettivi dichiarati sono la vittoria di Batino al primo turno e almeno due seggi per la lista. «Abbiamo creato questa lista – ha esordito Sergio Batino – partendo dalla convinzione che spesso i partiti tradizionali, e aggiungo “purtroppo”, hanno perso credibilità tra la gente. Questa è una vera lista civica che cerca di dare “rappresentanza diretta” alla società civile, con diverse professionalità e sensibilità, con tante espressioni diverse in larga parte mai coinvolte in politica. Una lista che rappresenta il mondo dell’impresa e del lavoro, delle associazioni sociali e sportive, della cultura e del mondo cattolico. La nostra lista darà voce a tutto il territorio: le 13 stelle del simbolo rappresentano il capoluogo e tutte le frazioni».Lista Batino

«Vogliamo con forza e convinzione sostenere la continuità rappresentata dal sindaco Batino – ha dichiarato il capolista Sergio Batino, vicesindaco uscente – con l’affermazione chiara e orgogliosa del positivo operato di questi cinque anni e della necessità di proseguire il lavoro iniziato. Personalmente voglio mettere a disposizione di tutti la mia esperienza nella attuale giunta comunale per fare di Castiglione del Lago un Comune sempre più forte e autorevole nei rapporti con gli enti legislativi. Sanità più efficiente, agricoltura di qualità, sistema zootecnico compatibile ma da rilanciare, cultura e conoscenza diffusa del territorio per “fare rete” fra le varie realtà economiche del territorio. Nel settore viario, settore che deve vedere la Regione in prima fila per garantire collegamenti dignitosi, finalmente ieri, dopo un lungo e paziente lavoro fatto da questa amministrazione, è stato firmato il protocollo per la variante alla 71 e sta a noi adesso “vigilare” perché il progetto sia realizzato in pochissimi anni. Abbiamo un’idea di società solidale basata sulla famiglia, che garantisca gli stessi diritti a tutti, italiani, comunitari ed extracomunitari, ma che chieda in cambio il rispetto dei doveri di cittadinanza. Particolare attenzione da parte nostra alle questioni relative alla sicurezza dei cittadini, argomento sentito ed attuale e che limita la nostra libertà personale e riduce la qualità della vita dei nostri territori».

Si sono poi presentati tutti i 14 candidati della lista, in rigoroso ordine alfabetico: Romeo Pippi, 63 anni pensionato; Mauro Agnelli, 49 anni impiegato; Emilia Batinti 64 anni infermiera coordinatrice di reparto; Caterina Bizzarri, 40 anni storica dell’arte; Kati Bordini, 23 anni disoccupata; Sergio Brugi, 69 anni pensionato; Eraldo Ciarini, 64 anni pensionato; Daniz Lodovichi, 67 anni pensionato; Maria Cristina Lorenti, 58 anni informatore medico; Luigi Maccauro, 53 anni dipendente; Franco Tassi, 65 anni commerciante; Letizia Tiezzi, 45 anni agricoltore; Lucia Vertice, 51 anni assistente dentista; Mattia Volpi, 26 anni dipendente apprendista. Ognuno ha portato la propria esperienza lavorativa, di impegno nelle associazioni sociali, sportive, cattoliche, sindacali e, solo per alcuni, di politica attiva.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*