Primi d'Italia

Politiche abitative e contributo affitti, mozione della Lega Nord

FIORINI E MANCINI (CONSIGLIERI LEGA NORD): “IN UMBRIA CRESCE LA POVERTA' E LE FAMIGLIE NON RIESCONO A PAGARE L'AFFITTO”

Politiche abitative e contributo affitti, mozione della Lega Nord

Politiche abitative e contributo affitti, mozione della Lega Nord PERUGIA – “Le politiche abitative condotte fino ad ora dalla Regione Umbria sono fallimentari”. Questo il commento duro, ma realistico dei consiglieri regionali Lega Nord, Emanuele Fiorini e Valerio Mancini i quali, in accordo con il vicesegretario per l’Umbria, Virginio Caparvi, hanno depositato una mozione che invita la Giunta regionale ad attivarsi presso il Governo centrale al fine di chiedere il rifinanziamento del Fondo nazionale per il sostegno alle abitazioni in locazione che attende di essere sovvenzionato da oltre un anno.

“In un periodo di profonda crisi, quale quella che stiamo vivendo, le risorse disponibili devono essere destinate, in via prioritaria, alle famiglie italiane in difficoltà – dicono i tre esponenti leghisti – La Lega Nord Umbria, dopo aver presentato una modifica alla legge per l’assegnazione degli alloggi di edilizia pubblica che tuteli maggiormente i cittadini italiani, annuncia ora un’altra importante azione in merito e relativa al contributo affitti”.

“In Umbria – spiegano Fiorini e Mancini – è alto e in costante crescita il numero delle famiglie che non riescono a far fronte al pagamento dell’affitto e che necessitano del contributo pubblico. I dati contenuti nel rapporto Istat sulla povertà parlano chiaro. In un solo anno, in Umbria, la quota di persone a rischio povertà è cresciuta del 6,6%, passando dal 21,9% al 28,5%. Un balzo che fa dell’Umbria il fanalino di coda di tutto il centro-nord. Le risorse ci sono, ma purtroppo vengono destinate ad altro: basti pensare che giornalmente spendiamo140 mila euro, senza contare le spese sanitarie, per mantenere i quasi 4000 immigrati presenti in Umbria, la maggior parte dei quali non scappa da guerre. A tal proposito – precisano Fiorini e Mancini –  oltre a chiedere il rifinanziamento del “Fondo nazionale” proporremo l’introduzione di criteri per l’assegnazione, che tutelino maggiormente i cittadini italiani. Serve una politica attenta alle problematiche vere, sono queste le priorità per la stragrande maggioranza degli umbri, ma il Pd ha decisamente perso il contatto con la realtà e preferisce occuparsi di questioni “ideologiche” come la legge sull’omofobia per la quale sono andate perse ben tre sedute del Consiglio regionale. Quando gli amministratori, a tutti i livelli, non si preoccupano del benessere delle comunità che sono chiamati a rappresentare – concludono i consiglieri – dovrebbero avere il coraggio di fare un passo indietro”.

Dello stesso avviso il vicesegretario nazionale Lega Nord Umbria, Virginio Caparvi: “In qualità di vicesindaco di Nocera Umbra conosco molto bene il problema poiché riguarda diversi miei concittadini che, a causa della mancata erogazione dei contributi per l’affitto, si trovano in evidente difficoltà. Per questo ho sollevato la questione ai nostri consiglieri regionali che, con la mozione depositata, hanno richiesto l’intervento immediato della Giunta. Ci auguriamo – conclude Caparvi – che gli umbri interessati da questo problematico ritardo abbiano presto delle risposte concrete” .

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*