Piano strategico territoriale dell’Umbria, il Governo impugna la legge 1/2015 Galgano (Sc): ben fatto

“Il territorio e il paesaggio sono beni che appartengono alla collettività e che dobbiamo preservare perché saranno la nostra eredità alle future generazioni: benissimo, dunque, ha fatto il Governo a decidere di impugnare la legge 1/2015 approvata dal consiglio regionale dell’Umbria che, nella sostanza, metteva in secondo piano la tutela privilegiando lo sviluppo urbanistico”. Esprime soddisfazione la deputata di Scelta Civica, Adriana Galgano che, proprio nelle ultime ore, aveva sollecitato l’Esecutivo a portare il Piano strategico territoriale dell’Umbria di fronte alla Consulta perché in contrasto con l’articolo 9 della Costituzione e con gli articoli 135 e 143 del Codice dei Beni culturali e del Paesaggio.

“Auspico che il Governo possa rivedere anche la decisione relativa all’Umbricellum, la nuova legge elettorale regionale – continua la parlamentare – riconoscendone la marcata incostituzionalità in relazione alla previsione del premio di maggioranza senza soglia e del seggio al miglior perdente e che, entro il mese di tempo che la legge assegna, si decida di riaffermare i principi della nostra Carta. Se così non fosse – chiude Galgano – lo faremo noi di Scelta Civica andando comunque avanti con il ricorso”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*