Perugina, il triste compleanno delle caramelle Rossana

Carla Spagnoli: "Un vero peccato se si pensa che la Perugina potrebbe avvantaggiarsi di questa pubblicità per rilanciarsi sul mercato…"

Nestlè vende "Rossana" e "Ore Liete", lavoratori in sciopero
www.carammellina.it

Perugina, il triste compleanno delle caramelle Rossana

Quest’anno la tanto amata caramella “Rossana” compie 90 anni. Nel 1926, infatti, dalle mani e dal genio della mia bisnonna Luisa nasce questa caramella, il cui nome è dovuto a Roxanne, la dama amata da Cyrano de Bergerac nel celebre romanzo di Rostand. Lo squisito contrasto del gusto zuccherino con la dolce crema di mandorle e rhum all’interno ha fatto della “Rossana” un’icona del marchio Perugina, insieme al “Bacio”.

La “Rossana” rappresenta l’autentica trasposizione nel mondo delle caramelle di quei connotati già consolidati da Perugina sul cioccolato: eleganza e raffinatezza, unite alla ricchezza e alla bontà del prodotto. Il tutto unito a quell’ammiccamento al mondo dei sentimenti, strada già percorsa dal “Bacio”, completato da un pizzico di sensualità che ne ha fatto, da sempre, la signora in rosso delle caramelle italiane.

Eppure non ci risulta che la Nestlè o i Sindacati ad oggi stiano organizzando eventi per celebrare i 90 anni delle caramelle “Rossana”, un vero peccato se si pensa che la Perugina potrebbe avvantaggiarsi di questa pubblicità per rilanciarsi sul mercato…

Ci vorrebbe poco per dare una svolta: è bastata una scena del film “La Giovinezza” di Paolo Sorrentino per dare un’impennata alla vendita delle “Rossana”: un giapponese a Perugia, dopo aver visto il film, ne comprò addirittura 36 chili! Che cosa sarebbero oggi le “Rossana”, con un po’ di pubblicità in più?

Ogni marchio concorrente ci invidia questa caramella longeva, che ha fatto la storia della Perugina e del made in Italy, e farebbe di tutto per promuoverla! Oggi in Perugina sembra che il reparto caramelle, insieme a quello dei biscotti e della confiserie, sia in “fase di smantellamento”… I sindacati continuano a parlare e a presentare ipotetici Piani Industriali per cercare di salvare la faccia agli occhi degli operai. La realtà, però, vede i lavoratori allarmati e preoccupati e il clima, allo stabilimento Perugina di San Sisto, è sempre più pesante! Si teme il peggio per il prossimo 2 marzo, giorno in cui la Nestlè presenterà il vero Piano Industriale (non quello di carta dei Sindacati!)… Che cosa ne sarà delle caramelle “Rossana”? Cari Sindacati, come volete celebrare i 90 anni delle “Rossana”? Che eventi ci sono in programma? È impensabile anche solo ipotizzare che un prodotto come la “Rossana”, cuore della Perugina, possa scomparire, ma i dubbi sul futuro restano e le paure aumentano! Un triste compleanno quello delle “Rossana”, ci auguriamo che non sia l’ultimo…

Carla Spagnoli
Presidente Movimento per Perugia

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*