Perugia, Wladimiro Boccali al ballottaggio con il 46,55%

Wladimiro BOCCALI (10)di Luana Pioppi
PERUGIA – E’ ufficiale: Wladimiro Boccali andrà al ballottaggio. I perugini hanno deciso. Il risultato del sindaco uscente del centrosinistra, scrutinate tutte le 159 sezioni, si attesta al 46,55% (39.582 voti). Andrea Romizi del centrodestra, il suo avversario al ballottaggio che si terrà il prossimo otto giugno, ha chiuso con il 26,31% (22.375). Cristina Rosetti del Movimento 5 Stelle si è, invece, arrestata al 19,08% (16.225). Fanalino di coda sono i tre candidati di altrettante liste civiche a partire da Urbano Barelli al 3,78% (3.222) per poroseguire con Dramane Diego Waguè al 2,48% (2.116) e finire con Adriana Galgano con l’1.76% (1.497).

ASSENTEISMO – Ballottaggio, quindi, ma anche tanto assenteismo. Dei 127.495 elettori perugini sono andati a votare il 69,77% (88.956) contro il 78,17% delle precedenti amministrative. Si tratta dell’8,4% in meno. I voti che sono stati giudicati validi erano pari al 95,57% in quanto l’1,36% (1.206) sono state schede bianche, il 3,03% (2.696) nulle e lo 0,04% (37) contestate.

COALIZIONI – La coalizione di Wladimiro Boccali era composta dal Partito Democratico che ha ottenuto il 35,11% dei consensi (29.169), dai Socialisti Riformisti con il 5,17% di voti (4.296), dalla Lista Civica Moderati e Democratici con il 3,28% (2.729), Rifondazione Comunista e Comunisti Italiani con il 2,66% (2.215), Sinistra Ecologica Libertà con il 2,10% (1.745) e Lista Civica Perugia dei Valori con il 0,63% (530). Dato interessante è quello conquistato dalla coalizione di centrosinistra che si attesta al 48,95% mentre il Sindaco uscente ha preso il 46,55%: il 2,4% in meno di chi lo ha sostenuto.

RomiziAlVoto-2954Andrea Romizi era sostenuto da Forza Italia che ha ottenuto l’11,72% dei voti (9.739), dalla Lista Civica Progetto Perugia con il 4,77% (3.967), da Fratelli d’Italia Alleanza Nazionale con il 4,24% (3.530), dalla Lista Civica Perugia Domani con lo 0,5% (421).

Cristina Rosetti, invece, ha ottenuto il 19,08% dei consensi mentre la lista che l’ha candidata, il Movimento 5 Stelle ne ha preso il 18,15% (15.076), oltre mille in meno dell’aspirante sindanco (16.225).

Doppia lista civica di sostegno per Urbano Barelli con Perugia Rinasce ha ottenuto il 2,10% (1.750 voti) mentre con Crea Perugia l’1,22% (1.021).

La Lista Civica Idee Per L’Umbria, che sosteneva Waguè, ha ottenuto il 2,21% dei consensi (1839) mentre la Scelta Civica di Adriana Galgano l’1,69% (1.405).

Dati che sottolineano che una piccola fetta di elettori del centrosinistra ha votato il partito ma non si è riconosciuta nel loro candidato a sindaco. Che questo voglia dire che dopo decenni di governo di centrosinistra i perugini si siano stufati e vogliano un cambiamento? Lo sapremo solo dopo l’8 giugno. In ballo c’è il posto da sindaco e 32 da consigliere comunale, senza considerare quelli da assessore.

 

perugiajpg

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*