Perugia, un pomeriggio di aprile fa tornare entusiasmo per la politica

Giampiero Bocci, Goffredo Bettini e Lorena Pesaresi. (9)da Virna Venerucci
(umbriadomani.it) PERUGIA – Anche questa volta il nostro Gianpiero (Bocci) ci ha stupiti , facendoci passare due ore assieme ad una persona speciale come Goffredo Bettini ed all’amica perugina Lorena Pesaresi, entrambi candidati alle Europee per il Partito Democratico . Lorena la conosciamo bene per il suo impegno amministrativo ed i risultati ottenuti in questi anni in campo ambientale e per la promozione delle politiche legate alla sostenibilità, portando Perugia ad essere tra le città più green d’Italia . Goffredo è stato un trascinatore; nel suo intervento ci ha riaperto spazi e ricordi, di quello che è stato un progetto che doveva cambiare la nazione: il progetto democratico di PD. Di un sogno che doveva rimuovere gli ostacoli ed unire i due grandi partiti di massa, proporre le grandi riforme che tutti stavamo aspettando e confrontarsi in maniera trasversale con tutta la società .

Lo ringrazio perché in un momento in cui tutti si dichiarano antipolitici e dove sembra che solo i civici movimenti hanno le soluzioni nelle mani per le nostre città…, be io vado controcorrente e dico fieramente di riconoscermi nell’ideologia, nell’etica e nello statuto del PD . Bettini ci ricorda che la politica deve svolgere il suo ruolo proprio quando si è più in difficoltà, quando il paese deve cambiare rotta, quando sono necessarie scelte coraggiose; è li che dobbiamo rivolgersi alla politica e non hai tecnici, ma dobbiamo rivolgersi alla politica quella buona; quella politica che ci da la rappresentanza territoriale e ci fa accorciare il divario tra i cittadini ed i politici stessi.

Fare politica è passione è condividere idee speranze e progetti per dare risposte. Fare politica non è interesse personale, ma è mettersi a disposizione per la collettività, è la scintilla che fa la storia . Invito a rileggere alcuni passaggi di Walter Veltroni al Lingotto, la visione di un PD sempre attuale e lungimirante: Un futuro che non c’è se non c’è la crescita, …La battaglia da combattere non è contro la ricchezza, ma contro la povertà”. Talento, innovazione, merito, per esempio. In una Italia dove l’essere di sinistra significa dare “le stesse opportunità al figlio di laureati e a quello di chi ha la terza media”…

E dove la pressione fiscale scenda (“Di almeno un punto in tre anni”), perché le tasse le pagano tutti. Perché non va combattuto solo il commerciante evasore ma anche l’impiegato pubblico che non fa il suo lavoro”. Un nuovo patto sulle tasse, dunque, tra tutti gli italiani. E su Welfare e previdenza un nuovo patto tra le generazioni. “Mi piacerebbe che il Pd si occupasse meno di pensioni, e più dei ragazzi sotto la soglia di povertà, di quelli che al Meridione non vanno a scuola, di quelle famiglie che hanno un anziano non autosufficente e non vanno avanti; dei giovani che non possono costruirsi un futuro perché non hanno prospettive di lavoro …

Chiudo con queste poche righe scritte da Goffredo Bettini nel suo flyer per le europee: “Ho creduto fin dalla sua fondazione e credo ancora nel PD. Ho avuto l’onore di contribuire a fondarlo con Valter Veltroni , ed alle sue dimissioni ho scelto di ritirarmi e di rinunciare ad ogni incarico istituzionale e di partito … Perché non credo agli uomini per tutte le stagioni .. e quella stagione stava cambiando. Ma l’amore per la politica è sempre vivo in me e così dopo 3 anni sono tornato con un impegno per contribuire a promuovere una innovazione radicale di questo nostro PD”. Be io credo che delle persone così , come Lorena e Goffredo, non possiamo lasciarcele scappare e votarle potrebbe essere una grande opportunità per l’Umbria e per il PD. Fare politica è passione è condividere idee speranze e progetti per dare risposte ai cittadini .

Fare politica non è interesse personale, ma mettersi a disposizione per la collettività, è la scintilla che fa la storia . Invito a rileggere alcuni passaggi di Walter Veltroni al Lingotto, Un PD semprttuale e lungimirante:Fare politica è passione è condividere idee speranze e progetti per dare risposte ai cittadini . Fare politica non è interesse personale, ma mettersi a disposizione per la collettività, è la scintilla che fa la storia . Invito a rileggere alcuni passaggi di Walter Veltroni al Lingotto, Un PD sempre attuale e lungimirante.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*