PERUGIA, INCONTRO TRA GOVERNO E REGIONI

RomaPalazzoQuirinalePERUGIA – Un incontro positivo che è servito ad avviare un confronto sui temi che più stanno a cuore alle Regioni, in uno spirito costruttivo e di leale collaborazione istituzionale, come richiede la fase difficile che attraversa il l’Italia. È quanto ha sottolineato la Presidenza della Regione Umbria al termine dell’incontro che si è svolto stamani a Roma tra una delegazione della Conferenza delle Regioni con il presidente del Consiglio dei Ministri. È stato affrontato, in particolare, il tema delle riforme, sulla base del disegno di legge costituzionale per il superamento del bicameralismo, l’istituzione del Senato federale e la revisione del Titolo V della Costituzione.

Le Regioni, ha riferito, condividono la necessità del superamento del sistema bicamerale e la proposta di un Senato delle Regioni e di una riforma del Titolo V. Condividono anche l’esigenza che, nell’ambito della riforma del Titolo V, si chiariscano meglio gli aspetti relativi alle materie cosiddette “concorrenti” e a quelle della sanità e del governo del territorio in cui le Regioni hanno un ruolo preminente di governo.

Le Regioni sono impegnate fin da subito a lavorare con il Governo, ha detto ancora, affinché su questa partita si possa giungere a un accordo condiviso prima che il disegno di legge costituzionale inizi il suo iter parlamentare.

Un altro punto di particolare rilevanza e attualità, quello relativo alla programmazione comunitaria, sia quella in fase di chiusura che la nuova programmazione. Si opererà per la definizione dei contenuti dell’accordo di partenariato. Si deve proseguire, secondo la Presidenza della Regione Umbria, il lavoro avviato con il precedente Governo, concludendolo in tempi brevi per recuperare i ritardi che rallentano la spendibilità di queste risorse. Le Regioni faranno la loro parte, perché la programmazione comunitaria rappresenta per le Regioni lo strumento più importante per le politiche di crescita, di competitività delle imprese e per il lavoro. Con il sottosegretario Delrio, già nei prossimi giorni si entrerà nel merito del confronto.

Al centro dell’incontro, inoltre, il controllo della spesa pubblica quale strumento per contribuire al rilancio del Paese. Le Regioni hanno apprezzato questa modalità di confronto con il presidente del Consiglio, ha riferito infine la Presidenza della Regione Umbria, che ha riconosciuto alle Regioni un ruolo da protagonista nella definizione del nuovo assetto istituzionale e delle rispettive competenze.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*