Perugia, il commento del segretario comunale Pd Giacopetti

Giacopetti in assemblea: “Un Pd più forte al servizio della città”

2548256-giacopettiPERUGIA – Ieri, col voto per il rinnovo delle amministrazioni locali, il Partito Democratico, a Perugia come in molte altre città, ha affrontato una sfida difficile, una prova complicata e decisamente non ordinaria. In primo luogo perché si è trattato di una competizione anomala, non solo eccezionalmente tripolare ma con ben sei candidati a contendersi la guida di palazzo dei Priori. Quindi perché nelle urne si è misurata l’esasperazione di una lunga e devastante crisi, che ha messo in ginocchio famiglie e imprese e ha complicato soprattutto il lavoro degli amministratori locali, spesso chiamati a scelte dolorose. Gli enti locali, in particolare quelli più vicini al cittadino, hanno pagato il prezzo più alto di questa crisi. In più sono questi tempi in cui è facile cercare il capro espiatorio, esercizio che purtroppo molti dei nostri avversari politici continuano a incitare suscitando sentimenti e atteggiamenti negativi e scarsamente propositivi. Guardiamo, dunque, al verdetto delle urne e al turno di ballottaggio con il giusto equilibrio e la giusta tranquillità. E’ un passaggio non inatteso, visto l’affollamento della competizione elettorale. Il positivo dato delle europee ci da ottimismo. E poi il voto amministrativo ci restituisce un Partito Democratico solido, che tiene e riesce ad affermare il valore di una proposta politica e programmatica forte dell’ascolto e della partecipazione, credibile e responsabile, in grado di raccogliere le aspettative dei cittadini e lontana dalla rabbia dei populismi. Ora si tratta di amplificare, nelle prossime due settimane, i nostri sforzi per spiegare la bontà del nostro progetto per la Perugia che verrà, di rivendicare scelte a volte complicate ma evidentemente equilibrate e correttamente orientate, per contrastare il rancore della protesta con la proposta. Dovremo continuare a guardare le persone all’altezza degli occhi e a confrontarci. Servirà l’impegno, la passione e la generosità di tutti, degli eletti e dei candidati che non entreranno in consiglio comunale, della segreteria e dei segretari di circolo, di militanti e volontari che in queste settimane hanno investito sul Pd e su Perugia. Noi ci crediamo. La vittoria è vicinissima. Ce la faremo se saremo insieme per Wladimiro Boccali sindaco e per un futuro responsabile di Perugia.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*